Piqué: "Arbitri non all'altezza. Finale di Champions? Sarò ad Harvard"

Il difensore del Barcellona boccia la classe arbitrale e chiede l'applicazione della VAR. E sulla finale di Cardiff stupisce tutti: potrebbe non vederla.

755 condivisioni 0 commenti

di

Share

La Liga 2016/2017, conquistata dal Real Madrid, è ormai alle spalle, ma le polemiche che hanno accompagnato l'ultima edizione del massimo campionato spagnolo restano più che vive. Lo conferma Gerard Piqué, una delle bandiere del Barcellona: il difensore catalano si è soffermato sulle direzioni arbitrali in Liga a Sant Guim de Freixenet, comune spagnolo di 1000 abitanti dove è nato suo padre Joan.

Nel corso di una conferenza stampa indetta a margine dell'inaugurazione del Campo Cruyff realizzato dalla Fondazione intitolata alla memoria del campione olandese, Piqué ha toccato nuovamente il capitolo arbitrale: non un inedito per il difensore, già multato nel corso della stagione per alcune frasi polemiche destinate alla classe dei direttori di gara spagnoli.

Nel recente passato il 30enne che in carriera ha indossato le maglie di Manchester United, Real Saragozza e Barcellona vincendo una Coppa di Lega inglese, un Charity Shield, un campionato inglese, sei campionati spagnoli, quattro Coppe del Re, cinque Supercoppe spagnole, quattro UEFA Champions League, tre Supercoppe UEFA e tre Coppe del mondo per club FIFA, sommate a una Coppa del Mondo e un Europeo con la Spagna, si era confrontato con toni accesi anche con il compagno di Nazionale Sergio Ramos, difensore del Real. Questa volta, nel mirino di Piqué ci sono nuovamente i fischietti spagnoli:

Credo che dalla prossima stagione si debbano porre le basi per una crescita della classe arbitrale. In generale quest'anno non sono stati all'altezza. Al tempo stesso, dobbiamo anche migliorare noi calciatori nel mettergli meno pressione.

Barcellona, Piqué chiede la VAR e boccia gli arbitri spagnoli

A Liga conclusa e con un futuro tutto da delineare in casa Barcellona, Piqué, ormai uno dei simboli del calcio spagnolo, si concede un deciso consiglio alla Federazione: il ricorso alla tecnologia, più precisamente alla VAR (Video Assistant Referee), utilizzata per la prima volta in una competizione ufficiale Fifa nel dicembre 2016, durante la Coppa del Mondo per Club.

Credo che il campionato appena terminato ci abbia detto che la VAR è ormai necessaria quanto obbligatoria.

Anche all'epoca, non erano mancate le polemiche. Per Piqué, però, è tempo di voltare pagina. Cambiamento è anche la parola d'ordine in casa Barcellona: un'ipotesi che al difensore non fa paura.

23 aprile 2017, Gerard Piqué festeggia con i compagni la vittoria del Barcellona per 3-2 a Madrid contro il Real
23 aprile 2017, Gerard Piqué festeggia con i compagni la vittoria del Barcellona per 3-2 a Madrid contro il Real

La finale di Cardiff? Piqué non la vedrà, forse

L'ultima occasione per conquistare un titolo in questa stagione per il Barcellona è rappresentata dalla finale di Coppa del Re contro l'Alaves, in programma sabato sera al Vicente Calderon di Madrid. Una settimana dopo, il 3 giugno, i rivali del Real Madrid saranno in campo a Cardiff per una finale più pregiata, quella contro la Juventus che mette in palio la Champions League 2016/2017. A chi gli chiede se tiferà per Dybala e compagni, Piqué replica con una risposta spiazzante:

Non so se riuscirò a vedere la finale. Quel giorno sarò impegnato a un corso di business e comunicazione sportiva ad Harvard.

Mai banale, neppure quando si tratta di valutare il ricambio generazionale in corso al Camp Nou e accogliere il successore di Luis Enrique: il nome adatto dovrebbe essere quello di Ernesto Valverde, per il quale si attende l'annuncio ufficiale. Piqué, però, rivendica con forza gli ultimi anni di vittorie blaugrana:

Se guardiamo agli ultimi 10 anni, i titoli conquistati sono moltissimi. Il Barcellona è di fronte a un nuovo ciclo, ma abbiamo cambiato la mentalità del mondo del calcio. Valverde? Può essere un'ottima opzione, così come altri nomi.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.