Calciomercato, ecco chi rientra dai prestiti: da Jovetic a Niang

Sono tanti i giocatori che stanno per tornare nelle squadre di Serie A dai prestiti: si va da Jovetic a Niang, da Mati Fernandez a Iturbe, Doumbia e altri ancora.

556 condivisioni 0 commenti

di

Share

Il calciomercato, soprattutto in Italia, non è solo fatto di acquisti e cessioni, ma anche di prestiti. Ce ne sono di semestrali, annuali, biennali, rinnovabili, di ogni genere insomma. Ma con la chiusura dei maggiori campionati europei - solo la Serie A deve ancora emettere gli ultimi verdetti - si avvicina il momento del redde rationem.

E non c'è squadra del nostro massimo campionato che non sarà coinvolta in una fitta rete di contatti per risolvere le questioni legate ai giocatori in rientro dai prestiti, che sia dall'estero, da campionati di categorie inferiori oppure dalla stessa Serie A.

Quello dei prestiti è un aspetto che spesso esce dai riflettori del calciomercato, ma arriva a coinvolgere una quantità di giocatori infinitamente maggiore di quella che ottiene trasferimenti definitivi. Per capire meglio il fenomeno occorre affidarsi ai numeri. Club come Juventus e Atalanta, per esempio, hanno rispettivamente 50 e 48 giocatori di proprietà sparsi nelle varie leghe - praticamente quattro squadre -, l'Inter 38, la Roma 35 e il Milan 19.

Nicola Leali della Juventus
Nicola Leali in prestito dalla Juventus all'Olympiacos

Calciomercato, ecco chi rientra dai prestiti

Una galassia composta da ex ragazzi delle giovanili che non trovano posto in prima squadra. Ma anche da giocatori il cui rendimento non soddisfa o il cui tipo di gioco non collima con le idee tattiche dell'allenatore del momento e che devono trovare una collocazione nel calciomercato, almeno fino al termine del contratto. La Juventus, per esempio, oltre ai tre portieri in rosa, ne ha ben sette in giro per il mondo, fra cui i più noti sono Leali all'Olympiacos Pireo, Brignoli al Perugia e Pinsoglio al Latina, tutti in rientro, e da ricollocare, a fine giugno.

Fra i nomi più importanti - ricorda La Gazzetta dello Sport - che si apprestano a tornare alla base nelle squadre di appartenenza in Serie A, ci sono, fra gli altri, diversi milanisti. Si va da Niang che, dopo Montpellier e Genoa, ha assaggiato anche la Premier League con Mazzarri al Watford - che non pare intenzionato a riscattarlo a 18 milioni - a Mastour, che non ha fatto faville né al Malaga né allo Zwolle. Montella, per contro, vorrebbe trattenere Mati Fernandez della Fiorentina, ma c'è di mezzo anche il Colo Colo.

Anche Sabatini e Ausilio avranno il loro bel daffare con i rientri di nerazzurri dagli ingaggi pesanti come Jovetic, per il quale però il Siviglia è disposto a trattare, e Ranocchia, che in Premier ha qualche ammiratore. Più complessa, invece, la situazione per Caprari, che vorrebbe giocare nell'Inter, Manaj, solo 2 gol nel Pisa, Gnoukouri, problemi cardiaci, e per il turco Erkin, scartato da de Boer già in estate.

Juan Iturbe
Iturbe rientrerà alla Roma dal Torino

Rientri illustri anche alla Roma con Doumbia - a meno che il Basilea si sobbarchi il riscatto di 6,5 milioni -, Vainquer dal Marsiglia, Iturbe dal Torino, ma anche Ponce, Zukanovic, Ricci, Skorupski, Gyomber e altri ancora. In ordine sparso, poi, a fine giugno rientreranno alla base anche Zapata e Zuniga, da Udinese e Watford al Napoli, e Berisha, a meno di un accordo fra Atalanta e Lazio.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.