Barcellona, Valverde: "Athletic nel cuore, non ho accordi con nessuno"

Il tecnico dell'Athletic Bilbao conferma il sofferto addio al club basco dopo quattro stagioni, ma nega di aver preso qualsiasi accordo con altre società.

Valverde

153 condivisioni 0 commenti

di

Share

Non è facile lasciare un club dopo quattro stagioni. E se questo club è l'Athletic Bilbao, con tutti i suoi valori unici e particolari, dev'esserlo ancora di più. Ernesto Valverde, che pure molti media spagnoli indicano quale sicuro successore di Luis Enrique sulla panchina del Barcellona, ha il viso tirato quando si presenta alla conferenza stampa convocata per dare l'addio al club basco.

Calciatore di buon livello tra gli anni Ottanta e Novanta, con anche due stagioni in blaugrana, il tecnico dell'Estremadura è molto legato ai colori dell'Athletic, dove giocò anche per sei stagioni realizzando una cinquantina di gol e dove soprattutto mosse i primi passi da allenatore nel 1997, a soli 33 anni, come tecnico delle giovanili.

Nel 2003 gli fu assegnata la prima squadra che guidò per due anni prima di passare all'Espanyol, all'Olympiacos - dove in tre stagioni vinse sempre il campionato greco - al Villarreal e al Valencia, fino al ritorno all'Athletic Bilbao nel 2013. Con i baschi Valverde ha vinto la Supercoppa di Spagna nel 2015 battendo in finale proprio il Barcellona.

Athletic Bilbao 2015
Con l'Athletic Bilbao Valverde ha vinto la Supercoppa di Spagna 2015 contro il Barcellona

Barcellona, Valverde: "Nessun accordo"

In conferenza stampa Valverde sembra più concentrato sugli anni passati a Bilbao, sui traguardi raggiunti e su un addio davvero sofferto:

È una giornata difficile per me: non firmerò per il quinto anno consecutivo qui, è una decisione che viene da lontano, ma che abbiamo voluto comunicare a stagione conclusa per non creare problemi. Sono orgoglioso di tutto quello che abbiamo ottenuto in questi quattro anni.

Poco lo spazio al suo futuro e al Barcellona:

Dopo quattro anni è giusto cambiare, farà bene alla squadra e anche a me. Ma l'Athletic è il mio club, credo sia doveroso dirgli addio prima di pensare a un'altra squadra. Quale? Posso affermare che in questo momento non ho alcun impegno con altri club.

In Spagna però non hanno dubbi: sarà Barcellona.

Share

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.