Amburgo, niente denuncia ai tifosi: potranno tenersi palo e traversa

Sabato pomeriggio, al termine della partita con il Wolfsburg, alcuni tifosi hanno preso pali e traverse come souvenir. Il club non sporgerà denuncia.

L'Amburgo ha deciso che i tifosi che hanno rubato pali e traverse potranno tenerli

334 condivisioni 0 commenti

di

Share

Tutto è bene quel che finisce bene. Nelle favole, nella vita e nel calcio. D’altronde lo sport spesso unisce proprio la favola con la vita reale. L'Amburgo sabato scorso si è salvato dallo spareggio per non retrocedere dalla Bundesliga grazie a un gol arrivato all’88’ nello scontro diretto contro il Wolfsburg.

L’Amburgo è quindi ancora oggi l’unico club ad essere sempre stato in Bundesliga (nemmeno Wolfsburg, Lipsia e Bayern Monaco a oggi sono mai retrocessi, ma non partecipano al massimo campionato tedesco dall’anno in cui è stato fondato), e i tifosi, finita la partita con i Lupi, hanno invaso il campo per festeggiare.

Migliaia di tifosi, tutti sul terreno di gioco. Hanno portato via qualsiasi cosa. Zolle d’erba, pezzi della rete, i pali e le traverse delle porte. Sì, perfino quelli. Nei giorni scorsi è emersa la storia di Hauke, ragazzo di 18 anni che è stato fermato alla stazione centrale con la traversa sottobraccio. La polizia non poteva fare finta di nulla, anche se il tifoso aveva garantito che erano stati gli steward a permettergli di uscire dallo stadio con il souvenir.

Amburgo tifoso
Hauke, tifoso dell'Amburgo, con la traversa sulle scale mobili della metro

Amburgo, i tifosi possono tenersi traverse e pali

Hauke è stato fermato e la polizia ha sequestrato la traversa, ma come lui ce ne sono anche altri. C’è per esempio la storia di Ole Gardthausen, tifoso di circa 40 anni che, intervistato da Sport1, ha mostrato fiero il palo che ha piantato nel giardino di casa sua, alle porte della città. E a lui è venuta un’idea particolare su cosa farci:

Lo userò per creare una mega bandiera

Amburgo salvo
I giocatori dell'Amburgo

Ole nell’intervista ha però criticato i tifosi che nelle ultime settimane sembravano scettici sulla possibilità di salvezza del club. La storia parla chiaro, l’Amburgo è irretrocedibile, bisogna quindi sempre restare ottimisti:

Io ho sempre creduto nella salvezza, sempre. Anche quando dicevano che c'era solo il 2% di possibilità...

Non è invece ancora dato sapere se il club abbia effettivamente dato anche ad Hauke il permesso di portarsi a casa la traversa, ma così come hanno chiuso un occhio per Ole, probabilmente verrà fatto anche per il 18enne. Tutto è bene quel che finisce bene. Nelle favole, nella vita, e nel calcio. Specie quando l’Amburgo si salva…

Share

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.