Manchester Arena, attentato nella notte durante un concerto: 22 morti

Nel palazzetto inglese si esibiva la popstar americana Ariana Grande. È terrorismo: esplosa una bomba imbottita di chiodi. Vittime giovanissime, più di 50 i feriti.

2k condivisioni 0 commenti

di

Share

Il mondo piange ancora, piegato dall’ennesimo attacco terroristico. Ventidue morti e 59 feriti il primo bilancio dell’esplosione al concerto di Ariana Grande in una Manchester Arena piena di giovani. Numerosi i dispersi, quei brutti numeri sono destinati a salire.

La polizia inglese ha confermato subito che si tratta di un attentato terroristico. Una bomba con dei chiodi è esplosa nella zona del foyer del palazzetto a fine concerto. La CNN parla di un “possibile kamikaze suicida”.
C’erano 20mila persone al concerto della popstar americana, soprattutto adolescenti tra i 12 e i 16 anni. La Manchester Arena è il secondo ‘palazzetto’ più grande d’Europa.
Manchester, attacco terroristico
Manchester, la polizia sul luogo dell'attentato terroristico

Attentato a Manchester, bilancio tragico

Tra le vittime ci sono tante ragazze giovanissime. I feriti riportano soprattutto ferite alle gambe, probabilmente dovute ai chiodi presenti all’interno dell’ordigno. È il peggiore attentato nel Regno Unito dal 7 luglio del 2005, quando una serie coordinata di attacchi suicidi portò alla morte 52 persone lasciando in terra 700 feriti. Il mondo torna a soffocare nell’incubo terrorismo, l’Europa è di nuovo sotto attacco.

Share

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.