Classifica Scarpa d'Oro: nessuno può superare Lionel Messi

Manca solamente l'ultimo turno di Serie A e poi la vittoria dell'argentino della Scarpa d'Oro potrà essere ufficializzata. Terzo posto a "rischio" per Aubameyang.

Lionel Messi esulta

1k condivisioni 0 commenti

di

Share

Nessuna sorpresa nell'ultima giornata di Liga, il Real Madrid è campione di Spagna e al Barcellona non basta la sofferta rimonta contro un buonissimo Eibar. A mezz'ora dalla fine sembrava non esserci spazio nemmeno per un pareggio nell'ultima di Luis Enrique, poi i catalani si accendono e si prendono la magra consolazione della vittoria. Dopo la doppietta storica del giapponese Inui, il risultato viene ribaltato dall'autogol di Junca, dal gol di Suarez e dalle due reti di Messi.

Poteva essere tripletta se l'argentino non avesse sbagliato dal dischetto a venti minuti dalla fine (primo rigore fallito in questa Liga da Messi), ma poco importa. Vero, la Liga è sfumata per tre punti e vedere esultare i rivali del Real non è certo il massimo, ma tra cinque giorni può esserci l'occasione per mettere in bacheca la Coppa del Re nella sfida all'Alavés.

Serviranno ancora una volta i gol della Pulce, che in campionato chiude a 37 in 34 presenze (1,08 di media gol). La Scarpa d'Oro 2016/2017 è ormai da tempo questione chiusa e virtualmente Leo può sentirsi già campione. Deve terminare solo la Serie A, poi in via ufficiale potrà essergli riconosciuto il merito di esser stato il giocatore più prolifico d'Europa.

Scarpa d'Oro: Messi non può essere superato

L'unico che poteva mettere in discussione il primato di Messi nella classifica della Scarpa d'Oro era Bas Dost, l'attaccante dello Sporting Lisbona che chiude alle spalle del numero 10. Non bastano la tripletta rifilata al Chaves e i 34 gol complessivi (68 punti) per scavalcare Messi, il quale con 37 reti (74 punti) non può essere superato. Leo ha dimostrato ancora una volta quanto sia imprescindibile per il Barça. Contando tutte le competizioni, ammontano a 53 le marcature in 51 match disputati: un mostro.

Lionel Messi
Con 37 reti Lionel Messi è prossimo a conquistare la Scarpa d'Oro

Sul terzo gradino del podio si piazza Aubameyang. L'attaccante del Borussia Dortmund ha vinto il duello con Lewandowski, staccando il polacco di appena una lunghezza (31 gol a 30), e ha vinto il titolo di capocannoniere della Bundesliga proprio davanti al centravanti del Bayern Monaco. La sua posizione non è però ancora sicura: Edin Dzeko e Dries Mertens potrebbero soffiargli il bronzo all'ultimo respiro.

Dzeko e Mertens: speranze di terzo posto

La Serie A è l'ultimo campionato a chiudere i battenti, dopodiché le posizioni acquisite nella classifica per la Scarpa d'Oro saranno definitive. Messi potrà essere proclamato ufficialmente il vincitore e sarà interessante vedere se Dzeko e Mertens riusciranno nell'impresa di salire sul podio. Al gigante bosniaco servirebbero tre gol contro il Genoa per superare Aubameyang e quattro all'indemoniato attaccante del Napoli nella sfida alla Sampdoria. Nel caso dovessero farcela, scavalcherebbero anche Suarez e Harry Kane appaiati al quinto posto con 29 timbri stagionali.

Edin Dzeko
A Edin Dzeko serve una tripletta per superare Aubameyang e finire terzo

Classifica Scarpa d'Oro ESM 2016/17

1. 74,0: Lionel Messi (Barcellona, ESP – 37 gol x 2,0)

2. 68,0: Bas Dost (Sporting CP, POR – 34 gol x 2,0)

3. 62,0: Pierre-Emerick Aubameyang (Dortmund, GER – 31 gol x 2,0)

4. 60,0: Robert Lewandowski (Bayern Monaco, GER – 30 gol x 2,0)

5. 58,0: Luis Suárez (Barcellona, ESP – 29 gol x 2,0)

58,0: Harry Kane (Tottenham, ENG – 29 gol x 2,0)

7. 56,0: Edin Džeko (Roma, ITA – 28 gol x 2,0)

8. 54,0: Dries Mertens (Napoli, ITA – 27 gol x 2,0)

9. 52,5: Edinson Cavani (Paris Saint-Germain, FRA – 35 gol x 1,5)

10. 50,0: Andrea Belotti (Torino, ITA – 25 gol x 2,0)

50,0: Cristiano Ronaldo (Real Madrid, ESP – 25 gol x 2,0)

50,0: Romelu Lukaku (Everton, ENG – 25 gol x 2,0)

. 50,0: Anthony Modeste (Colonia, GER – 25 gol x 2,0)

14. 48,0: Gonzalo Higuaín (Juventus, ITA – 24 gol x 2,0)

. 48,0: Alexis Sanchez (Arsenal, ENG – 24 gol x 2,0)

. 48,0: Mauro Icardi (Inter, ITA – 24 gol x 2,0)

. 48,0: Romelu Lukaku (Everton, ENG – 24 gol x 2,0)

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.