Liga, rimonta inutile per il Barcellona: 4-2 all'Eibar

Nell'ultima al Camp Nou di Luis Enrique arriva una vittoria in rimonta sull'Eibar, che a meno di mezz'ora dalla fine era sopra 2-0. Ma non basta, il Real è campione di Spagna.

1k condivisioni 0 commenti

di

Share

Vista la contemporanea vittoria del Real Madrid sul campo del Malaga, al Barcellona non è servita a nulla una rimonta incredibile nel finale di gara con l'Eibar. Quasi, a nulla. Perché era l'ultima al Camp Nou di Luis Enrique ed era giusto chiudere con una vittoria per salutare un tecnico che ha vinto molto con i blaugrana.

Sotto di due gol a meno di mezz'ora dal termine a causa di una doppietta di Takashi Inui, il Barça ha saputo cogliere una vittoria per 4-2 grazie ad un autogol di Junca, al gol di Suarez e al rigore vincente di Messi (che poco prima aveva sbagliato il suo primo penalty della stagione).

Ma non basta, perché il Real di Zidane vince, rimane a +3 e vince la sua Liga numero 33, la prima dopo cinque anni di digiuno.

La cronaca di Barcellona vs Eibar

La serata del Camp Nou inizia subito con la notizia del gol di Cristiano Ronaldo, che mette inevitabilmente in salita la strada del Barcellona. Inoltre l'Eibar parte molto bene, pressando a tutto campo e lasciando poco spazio agli uomini di Luis Enrique. Al 7' gli uomini di Mendilibar legittimano l'ottimo inizio di gara andando in gol con Takashi Inui (primo giapponese nella storia a segnare ai blaugrana), bravo a sfruttare un vuoto difensivo blaugrana e a battere Ter Stegen con un destro di controbalzo.

Dall'altra parte può pareggiare immediatamente Suarez, ma sbaglia clamorosamente davanti a Yoel Rodriguez in campo aperto. Spinge tantissimo il Barça, ma la compattezza dei baschi impedisce ai catalani di trovare la via del gol. Al 36' è ancora l'uruguaiano a sfiorare il pareggio, il portiere avversario gli dice di no con un grande intervento in uscita e manda in angolo. A un minuto dal termine è l'Eibar ad avere una chance colossale per segnare, Ruben Pena si mangia il più facile dei gol fallendo da un metro a porta vuota.

La ripresa

Rischia ancora moltissimo il Barcellona, che deve dire grazie a Ter Stegen su un tiro insidioso di Inui dopo un minuto. Risponde Iniesta pochi istanti dopo una conclusione pericolosa respinta da Yoel, che replica due minuti più tardi sempre su un tentativo del numero 8 spagnolo. Sembra una serata maledetta per la squadra di Luis Enrique: anche Messi si divora un gol da due metri con il destro, mentre da Malaga arriva la notizia del 2-0 madridista firmato Benzema che spezza definitivamente le gambe a tutto il popolo blaugrana. 

A mezz'ora dalla fine l'Eibar trova addirittura il raddoppio, ancora con il giapponese Inui. Strepitoso il suo mancino che bacia la traversa e si insacca alle spalle di Ter Stegen, incolpevole su questa conclusione. Due minuti dopo trova finalmente un po' di fortuna il Barça, che riapre la partita grazie ad un autogol di Junca. L'occasione giusta sembra arrivare a 20' dalla fine, quando Jordi Alba cade da solo in area e l'arbitro fischia incredibilmente calcio di rigore. Dal dischetto va Messi, che non ha ancora sbagliato rigori in questa Liga. Ma c'è sempre una prima volta: Yoel è fantastico a chiudere la porta alla Pulce e a salvare il risultato.

È una partita pazzesca, il 2-2 arriva al 73' con Suarez che si lancia in porta su sviluppi di calcio d'angolo. Finita qui? Assolutamente no, passano pochissimi secondi e Neymar viene steso da Capa, questa volta l'arbitro fischia giustamente calcio di rigore. Si presenta ancora Messi dagli undici metri: stesso angolo di prima, Yoel intuisce ancora ma questa volta non ci arriva, è 3-2 per il Barcellona. Sarà 4-2 nei minuti di recupero ancora grazie a Messi, che salta tutti e trova la rete.

Share

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.