Liga, l'Atletico Madrid chiude in bellezza: 3-1 all'Athletic Bilbao

Una doppietta di Torres e un gol di Correa chiudono il Calderon: la squadra del Cholo batte 3-1 l'Athletic - in gol con Inaki Williams - e festeggia con il popolo colchonero.

1k condivisioni 0 commenti

di

Share

Ci ha pensato Fernando Torres a chiudere il Vicente Calderon. E non poteva che essere lui, il giocatore più amato dai tifosi dell'Atletico Madrid. Ed è anche arrivata una vittoria per gli uomini del Cholo, bravi a domare un Athletic Bilbao con tanta voglia di Europa e che nonostante tutto, l'Europa, dovrebbe giocarla.

Il settimo posto (arrivato a causa del pareggio in extremis della Real Sociedad a Vigo) varrà i preliminari della prossima Europa League in caso di vittoria del Barcellona in finale di Coppa del Rey contro l'Alaves, in programma sabato prossimo. Ci sono buone possibilità, per non sbilanciarsi troppo.

In gol, oltre alla stupenda doppietta del Nino in apertura di gara, anche Inaki Williams a 20' dalla fine e Correa al 90'. Alla fine per l'Atleti, a terzo posto già ampiamente conquistato, non è rimasto che fare festa con i propri tifosi per salutare lo storico Vicente Calderon, per oltre cinquant'anni casa del popolo colchonero. Dal prossimo anno si giocherà al Wanda Metropolitano, impianto avveniristico che aspetta solo di essere inaugurato.

La cronaca di Atletico Madrid vs Athletic Bilbao

A sbloccare il match dopo soli otto minuti di gioco, in una giornata così importante per l'Atletico Madrid, ci pensa proprio la bandiera della squadra, il giocatore che più incarna lo spirito Atleti. Parliamo chiaramente del Nino Torres, servito benissimo da Griezmann e glaciale a battere Arrizabalaga.

Passano tre minuti ed è ancora il numero 9 a fare 2-0 al termine di un'azione splendida orchestrata dagli uomini del Cholo: lancio di Griezmann a trovare l'inserimento di Koke, che di testa la mette in mezzo per il Nino, fantastico a trovare la porta in girata col sinistro. Meraviglia e bacio alla maglia. Gestione dunque per l'Atletico, che approccia bene l'ultima partita al Calderon. 

La ripresa

Ci prova subito l'Athletic Bilbao a inizio ripresa, ma un colpo di testa di Laporte viene alzato in corner da Oblak. La reazione dell'Atletico Madrid è affidata un destro di Carrasco che esce di pochi centimetri, mentre al 58' Torres si divora la tripletta.

Lanciato in campo aperto, cerca il dribbling ai danni del portiere avversario riuscendo a saltarlo, salvo poi tirare addosso a Laporte miracoloso in chiusura. Sulla ribattuta poi Griezmann la mette dentro con il tacco, ma il guardalinee segnala fuorigioco (inesistente, a riguardare le immagini).

A 20' dalla fine si riapre improvvisamente il match: Inaki Williams si inserisce in area trovando, con la deviazione decisiva di Savic, il suo quinto gol in campionato. A segnare l'ultimissimo gol al Calderon dell'Atletico è però Angel Correa, appena entrato e bravo ad approfittare della ribattuta sul palo di Griezmann. Finisce qui dunque l'era del Vicente Calderon, con un 3-1 all'Athletic Bilbao. 

Share

Commenta

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.