WWE, Dean Ambrose apre all'UFC: "Per 500mila dollari combatto ora"

Il campione intercontinentale della WWE parla al Sun di un suo possibile passaggio nelle arti marziali miste e la racchiude solo a una mera questione di soldi.

Un'immagine di Dean Ambrose in azione in WWE

172 condivisioni 1 commento

di

Share

La WWE Superstar Dean Ambrose si candida ironicamente (ma neanche troppo) a un match di arti marziali miste. A molti farà sorridere, soprattutto i tanti che riducono il wrestling alla solita frase: "Ma tanto è tutto finto". Una considerazione reale solo in parte, perché se è vero che i wrestler professionisti sono degli attori chiamati a recitare un copione, lo è altrettanto il fatto che si tratti di atleti veri e propri, abituati ad allenamenti infernali.

Lavorano quotidianamente in palestra, prendono e subiscono colpi (colpi veri, anche se in modo diverso rispetto a veri e propri sport di combattimento), si infortunano e volano da una parte all'altra del mondo costantemente, esibendosi almeno due volte a settimana e così via.

La riprova della compatibilità tra i due mondi è data anche da alcuni precedenti illustri come Brock Lesnar e CM Punk: il primo (attuale Universal Champion in WWE) con all'attivo 5 vittorie (2 per ko, 2 per sottomissione e una per decisione) e 3 sconfitte in UFC; il secondo - andato via polemicamente dalla World Wrestling Entertainment - ha un curriculum in MMA più deludente, con una sola sconfitta, durando poco più di due minuti nel suo match di debutto contro Mickey Gall.

Dean Ambrose, dalla WWE alla UFC?

Ora, Dean Ambrose, campione intercontinentale in WWE, si candida come potenziale nuovo wrestler in UFC in un'intervista rilasciata al Sun. Quando gli è stato chiesto se avesse mai pensato di cimentarsi in uno sport da combattimento vero e proprio, la sua risposta non ha lasciato spazio a interpretazioni.

Un incontro di arti marziali miste? Affronterei chiunque per tanti soldi. Datemi mezzo milione di dollari, metteteli sul ring e lo farei anche adesso.

Si tratta più che altro di una provocazione, praticamente impossibile da realizzare a quelle cifre. Ma di fatto Dean Ambrose ha dato il suo assenso, quanto meno per parlarne, nel caso in cui Dana White avesse in mente di provare un nuovo esperimento del genere. In futuro, magari a cifre più contenute, chissà... 

Share

Commenta

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.