L'Hoffenheim si "accontenta" del 4° posto: 0-0 con l'Augsburg

Lo 0-0 in casa contro l'Augsburg non basta: la vittoria del Borussia Dortmund costringe la squadra di Nagelsmann ai playoff di Champions League.

381 condivisioni 0 commenti

di

Share

Per la stagione straordinaria, storica dell'Hoffenheim mancava solo la classica ciliegina sulla torta. E per lunghi tratti, di quest'ultimo sabato di Bundesliga, sembrava ormai a essere a portata di mano. Gli uomini di Nagelsmann però non vanno oltre lo 0-0 casalingo contro l'Augsburg e devono "accontentarsi" del quarto posto.

I playoff di Champions League rappresentano comunque un traguardo eccezionale per il club di Sinsheim, alla prima qualificazione europea della loro storia. Per il terzo posto serviva un passo falso del Borussia Dortmund: il 4-3 contro il Werder Brema consegna però alla squadra di Tuchel l'accesso ai gironi.

L'Hoffenheim chiude così a quota 62 punti, due in meno delle Vespe. Festeggia la salvezza invece l'Augsburg, grazie anche alla vittoria dell'Amburgo contro il Wolfsburg (costretto ai playout per non retrocedere). Pericolo scampato insomma per la formazione di Manuel Baum, che mantiene così la permanenza in Bundesliga.

Bundesliga, Hoffenheim e Augsburg con le orecchie altrove

Quante emozioni durante il primo tempo. Solo quelle provenienti dagli altri campi però. Mentre i tifosi di Hoffenheim e Augsburg si alternano tra radioline, app con i risultati live e richieste d'informazioni agli amici a casa, la prima frazione scorre senza praticamente alcun sussulto. Di sicuro non da parte dei padroni di casa, incapaci di prendere in mano il possesso del gioco. Più aggressivi gli ospiti, a caccia della sicurezza matematica di non retrocedere.

Tra una conclusione deviata di Sandro Wagner, da una parte, e il destro sibilante di Altintop dall'altra, gli spalti si animano così solamente grazie alle notizie provenienti da Dortmund e Amburgo: al rientro negli spogliatoi, il momentaneo vantaggio del Borussia lascia i Blau al quarto posto; nell'altra sfida, l'1-1 proietta virtualmente la società di Augusta ancora in Bundesliga.

Secondo tempo

Alla Wirsol Rhein-Neckar-Arena lo 0-0 non vuole saperne di andare in soffitta. A Dortmund succede invece di tutto e di più: il Werder Brema prima pareggia, poi si porta sul 3-2 che regalarebbe all'Hoffenheim un terzo posto ormai insperato. Nel frattempo il migliore dei suoi, Kramaric, urla contro la sfortuna: il suo preciso destro da fuori area si spegne contro il palo interno. Stesso copione, stesso legno all'80, quando sarà Amiri a maledire la sorte. Anche perché, qualche minuto prima, il Borussia aveva trovato il 3-3.

Il 4-3 finale delle Vespe spegnerà poi ogni residuo sogno dei Blau, che proveranno fino all'ultimo a trovare il gol della vittoria. Il 29enne Nagelsmann si coccola comunque l'accesso ai playoff della massima competizione europea, obiettivo impensabile a inizio stagione. Bundesliga in salvo invece per l'Augsburg, che con il punto conquistato finisce il campionato fuori dalle sabbie mobili dello spareggio.

Share

Commenta

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.