WWE Raw - Strowman fuori 6 mesi! E ora in 5 vogliono Brock Lesnar

Brutta tegola per il roster rosso: l'infortunio del "Mostro che cammina tra gli uomini" è molto serio. Angle indice subito un Fatal 5-Way Match a Extreme Rules.

La fotogallery di WWE Raw del 15 maggio 2017

312 condivisioni 0 commenti

di

Share

Dopo il tour in Europa della scorsa settimana e la puntata di WWE Raw andata in scena a Londra, il mondo del wrestling torna a casa sua, negli Stati Uniti, precisamente a Newark, nel New Jersey. Per quanto riguarda il roster rosso in particolare, è partita la corsa verso Extreme Rules, il prossimo Pay-Per-View in programma il 4 giugno 2017 alla Royal Farms Arena di Baltimora, in Maryland.

Difficilmente ci sarà Braun Strowman, che dopo l'ennesima rissa con Roman Reigns andata in scena nell'ultimo mese, ha riportato un grave infortunio alla spalla, riguardo il quale saranno dati nuovi aggiornamenti nel corso della puntata.

Nel programma della serata, poi, anche un incontro tra Jeff Hardy e Sheamus, dopo che l'irlandese e il suo partner Cesaro si sono riguadagnati la title-shot per i titoli di coppia di WWE Raw. Ma soprattutto quello con in palio l'Intercontinental Championship, lo scontro tra The Miz, accompagnato come sempre dalla bellissima Maryse, e il campione in carica Dean Ambrose. Tanta carne al fuoco, insomma, che racconteremo come sempre nella rubrica WWE-ek Raw a cura di FOX Sports.

WWE Raw

La puntata parte con il General Manager, Kurt Angle, che sale sul ring per darci due notizie. La prima riguarda le condizioni di Braun Strowman, che per via dell'infortunio sarà purtroppo costretto a restare lontano dall'attività di wrestler per circa 6 mesi! A parte il tremendo esito del bollettino medico, ora però resta anche da trovare qualcuno che possa sfidare l'Universal Champion Brock Lesnar (scomparso dopo aver vinto il titolo a Wrestlemania 33...), visto che il Mostro che cammina tra gli uomini si stava candidando come tale.

A questo ragionamento è legata la seconda notizia portata dal GM di WWE Raw, cioè la stipulazione di un Fatal 5-Way Match a Exteme Rules che determinerà il chi sarà il prossimo sfidante di Lesnar per il titolo universale: e i cinque concorrenti che prenderanno parte a questo incontro saranno Samoa Joe, Seth Rollins, Finn Balor, Bray Wyatt e Roman Reigns.

Il pubblico gradisce, Angle fa come per andarsene ma viene interrotto dall'ingresso di Roman Reigns. The Big Dog non è d'accordo, spiega che lui è di diritto il primo sfidante in quanto ha infortunato Strowman e battuto Undertaker a Wrestlemania 33. Ribadisce che questo è "il suo territorio", ma viene fermato da Finn Balor, che lo raggiunge sul ring: il Demone ripete di essere il primo Universal Champion della storia della WWE e allo stesso tempo di non aver mai perso quella cintura, quindi è in cima alla fila. Non è d'accordo Samoa Joe: anche lui arriva e spiega che non servono chiacchiere, ma fatti. E quelli sono dalla sua parte.

Entra nell'arena pure Bray Wyatt per far valere le sue ragioni, ma non fa in tempo a dire molto perché chiude il cerchio l'ingresso di Seth Rollins, che fa partire una rissa generale tra tutti. E alla fine l'ultimo a restare in piedi sul ring è Finn Balor. Nel backstage continuano le discussioni, con Balor, Rollins e Reigns che parlano tra di loro dicendo di essere più accreditati per sfidare Brock Lesnar. Kurt Angle è stufo di tutto questo marasma, così indice due incontri per stasera: Roman Reigns vs Finn Balor e, per la prima volta, Bray Wyatt vs Seth Rollins.

Jeff Hardy v Sheamus

Il primo incontro vero e proprio della serata è quello tra Jeff Hardy e Sheamus, di nuovo di fronte dopo la rinnovata faida tra i due Tag Team Match, che si sfideranno in un Ladder Tag Team Match a Extreme Rules. In questa occasione, intanto, Jeff porta in alto il nome dei campioni in carica, perché la vittoria dell'incontro in singolo se l'aggiudica grazie alla Twist of Fate, seguita poco dopo dalla Swanton Bomb decisiva.

Sasha Banks v Alicia Fox

Scontro femminile a seguire, con Sasha Banks e Alicia Fox. The Boss conduce l'incontro nella prima fase, ma complice anche una caduta non proprio perfetta riporta un piccolo infortunio a gomito e ginocchio. Alicia ne approfitta e con uno Scissors Kick riesce a prendersi la rivincita su Sasha.

Dean Ambrose (C) v The Miz (con Maryse)

Siamo già arrivati al momento dell'Intercontinental Championship in palio tra il detentore, Dean Ambrose e The Miz, "scortato" sul ring dalla moglie, Maryse. Bel match, equilibrato, con The Lunatic Fringe che esce alla distanza e prende mano a mano sempre più vantaggio sull'avversario. Che ovviamente comincia a utilizzare il diversivo Maryse, mettendosela più volte davanti a mo' di scudo e tentando di sfruttare i momenti in cui la moglie distrae l'arbitro.

In uno di questi, tenta di colpire Dean Ambrose nelle parti basse, ma viene sorpreso e ripagato amaramente con la stessa moneta. Di tutto questo se ne accorge però l'arbitro, che squalifica così The Lunatic Fringe e dà la vittoria a The Miz. La cintura, però, resta ben salda alla vita del campione.

Alexa Bliss' Talk

Subito dopo sale sul ring un'altra cintura, quella dell'attuale campionessa femminile di WWE Raw, Alexa Bliss. Lei comincia ad autocelebrarsi, spiegando di aver fatto esattamente quello che aveva anticipato nel giorno del suo arrivo nel roster rosso, dicendo poi di essere una Dea. La raggiunge colei a cui ha strappato la cintura, cioè Bayley.

Bayley le dice che sanno già tutti quello che ci sta raccontando, ma che non è d'accordo sull'appellativo di Dea. A parte quello, però, il titolo che le interessa maggiormente è quello di campionessa femminile e proprio per questo chiederà la sua rivincita a Extreme Rules.

Alexa inizia a prendere in giro Bayley, spiegandole che forse non conosce il significato di Extreme, in quanto lei non lo è e non lo sarà mai, per cui le conviene godersi quello che è stato il suo momento di gloria e farsi da parte. L'ex detentrice del titolo però non ci sta e l'attacca, facendola cadere fuori dal ring. La Bliss riesce però a ribaltare la situazione ed estrae da sotto il ring una mazza da kendo, con la quale colpisce violentemente Bayley, lasciandola dolorante al tappeto.

WWE Raw Backstage

Mentre Kurt Angle è al telefono con un certo Sami (immaginiamo si tratti di Zayn), al quale dice che sta facendo un ottimo lavoro e che lo richiamerà, The Miz lo interrompe lamentandosi per il modo in cui ha perso contro Dean Ambrose. Il GM ammette che il verdetto, in effetti, lo dà vincitore e per questo gli concede un altro incontro, a Extreme Rules, per provare a prendersi la cintura di campione Intercontinentale: un No Disqualification Match! Il segmento si conclude poi con Elias Samson e la sua chitarra, come sempre senza senso...

Austin Aries e Jack Gallagher v Neville e TJP

Tag Team Match tra cruiserweight, con le fazioni ormai delineate nelle ultime settimane. Da una parte i Face, Austin Aries e Jack Gallagher, dall'altra gli Hell, TJ Perkins e il campione Neville. Ed è ancora una volta "il male" a trionfare, grazie a una distrazione decisiva di Neville, che permette a TJP di assestare il Detonation Kick sul gentiluomo inglese.

WWE Raw Backstage

Andiamo con le telecamere nel backstage, dove Kurt Angle va a sincerarsi delle condizioni di Bayley. Le consiglia di non sottostare al gioco di Alexa e le dà la possibilità di affrontarla a Extreme Rules in un incontro normale. Lei però non ci sta, è stata ferita nell'orgoglio e vuole provare a battere la Bliss nel suo campo: un po' dubbioso, il GM decide di accontentarla e fissa per il Pay-Per-View un Kendo Stick on a Pole Match!

Passiamo nello spogliatoio maschile, dove R-Truth va da Goldust per dirgli di essere molto dispiaciuto di quanto accaduto la settimana scorsa, quando i due hanno buttato via l'occasione della vita nel Tag Team Turmoil Match. R-Truth si sente responsabile, ma Goldust lo tranquillizza e gli dice che la loro rincorsa per i titoli riparte da oggi.

Finn Balor v Roman Reigns

Un match fantastico, tra due tra i wrestler più in forma del momento. Finn Balor e Roman Reigns infiammano il New Jersey e danno vita a uno scontro senza esclusione di colpi, in cui sia uno che l'altro rischiano più volte di prendersi la vittoria. Alla fine però può riuscirci solo uno e si tratta del Big Dog, grazie a una reazione d'orgoglio dopo aver subito il Missile Dropkick.

Proprio mentre Balor si prepara per chiudere il discorso con il Coup de Grace, Reigns si rialza e lo fa cadere dalla terza corda. Poi lo colpisce con una Spear devastante e a quel punto schienarlo diventa un gioco da ragazzi.

Golden Truth v ?

Salgono sul ring i Golden Truth, pronti per mettere alle spalle la cocente delusione della scorsa settimana e far ripartire la loro rincorsa verso i titoli di coppia di WWE Raw. Durante la consueta presentazione, in cui R-Truth interagisce con il pubblico intonando il suo "what's up?".

Mentre lo fa, però, ecco il colpo di scena che in molti avevano già intuito... Goldust lo attacca violentemente e si accanisce su di lui, andandosene poi, subito dopo aver detto all'ormai ex compagno di squadra: "That's what's up".

Big Cass v Titus O'Neil

Tripudio per l'ingresso nell'arena degli italo-americani, Enzo Amore e Big Cass. La loro consueta introduzione però viene incredibilmente interrotta da Titus O'Neil, accompagnato da un confuso Apollo Crews. Titus, vestito di tutto punto, comincia a prendere in giro Enzo, preannunciandogli che perderà tra poco proprio contro Apollo.

Viene a sua volta interrotto da Big Cass, il quale gli fa notare che probabilmente si è perso un passaggio, visto che da programma l'incontro fissato è tra lo stesso Big Cass e Titus O'Neil.

O'Neil dice di non poterlo fare, in quanto non è nemmeno vestito da wrestler. Ma Big Cass non vuole sentire ragioni e il match inizia così. Titus prova a colpirlo con la sua cintura ma, facilitato da un'interferenza di Enzo, Big Cass riesce ad assestare il suo Big Boot e chiudere in pochi secondi la faccenda. Al termine di tutto, Enzo prova a farsi il selfie per scimmiottare le celebrazioni delle scorse settimane di O'Neil, ma Apollo Crews lo colpisce con un Jumping Enziguri.

Seth Rollins v Bray Wyatt

Eccoci arrivati al Main Event della serata, quello tra Seth Rollins e Bray Wyatt, con lo spettro di Samoa Joe, presente all'arena ma tenuto fuori dal programma della serata dal GM Kurt Angle. E infatti il samoano non si fa attendere, interferendo in un incontro fino a quel momento sensazionale con il solito attacco a The Architect, regalandogli così la vittoria per squalifica.

Ma non sembra importagli molto, anzi. Lui e Bray Wyatt collaborano, infierendo su Rollins. Quando poi è a terra, senza possibilità di reagire, Bray allontana Samoa Joe come per congratularsi del buon lavoro fatto. Subito dopo, però, lo colpisce con la Sister Abigail, che rimette subito a posto gli equilibri. In vista di Extreme Rules, Wyatt non vuole alleanze... 

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.