Hockey ghiaccio, Mondiali: l'Italia retrocede, vince la Danimarca 2-0

Non arriva l'impresa degli Azzurri, ufficialmente retrocessi in Prima Divisione. La squadra di Stefan Mair perde 2-0 il match decisivo contro la Danimarca.

Italia hockey

5 condivisioni 1 commento 5 stelle

di

Share

Serviva un'impresa, o forse qualcosa di più, per restare con i più forti. Serviva questa Italia, con qualcosa in più. Gli Azzurri finiscono in Prima Divisione, la serie B dell'Hockey mondiale per capirci, dopo un Mondiale giocato da giganti contro i giganti di questo sport.

La partita contro la Danimarca, ultima per calendario e per speranze azzurre, ne è il manifesto. Cuore, grinta, gambe e disciplina ci tengono sullo 0-0 per 55 minuti su 60. Andreas Bernard - strepitoso per tutto il Mondiale - con i danesi diventa monumentale. Para con il 97%. Mostruoso. Con lui ci sono tutti gli altri. 55 minuti giocati come l'aveva preparata il nostro ct.

Nota a margine, i complimenti ricevuti da Mair dopo ogni partita, non sono di facciata. 55 minuti in cui due occasioni pulite per segnare le abbiamo anche avute. Manca poco per essere a questo livello. Manca poco a fine partita quando l'arbitro decide che Larkin alza troppo il bastone.

Penalità per il 27, anche oggi tra i migliori, e power play sfruttato al meglio: 1-0 Danimarca. Quel che resta negli ultimi secondi è un epilogo triste, sfortunato e probabilmente immeritato. Manca poco davvero Ragazzi. Su la testa. Si riparte da qui.

Share

Vota

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.