I tre indizi di Neymar

Tre, come i gol al Las Palmas: Neymar è tornato.

0 condivisioni 0 commenti

di -

Share

Una manica della maglia, un paio di scarpe con dedica e un tatuaggio esibito per la prima volta.

Tre anomalie, tre indizi per decifrare la partita di Neymar. Tre, come i gol segnati al Las Palmas, dopo quello della settimana scorsa al Villarreal. Per allontanare definitivamente il momento delle 6 giornate senza reti e della squalifica pre Clasico.

Tre indizi, già.

Neymar e Suarez

Il primo sembra facile: una manica... Come la mano che gli dà Suarez per segnare l'1-0? Anche se mettersi una maglia a maniche lunghe a Las Palmas, con 28 gradi alle sette di sera, è roba folle. Ma scopriremo presto il perché…

Il secondo è più complicato: le scarpe. Fermi, non è come sembra: Ney ha imparato la lezione di Malaga, nonostante dopo 8' si sia preso i fischi di tutto il Gran Canaria per essersi attardato troppo a legarsi le scarpe. Imparare sì, ma continua ad avere problemi coi lacci. Comunque ha segnato il suo primo gol di testa in questa Liga: la sua testa era qui ma anche in Brasile, dove come in Italia era la festa della mamma. La dedica, sulle scarpe, era tutta per lei.

Ah, ecco cosa c'entrava la mamma: "mamma mia" il terzo gol! Con un gioco di prestigio nasconde il pallone a Javi Varas e fa sparire pure la manica, ecco cosa c'era sotto... il nuovo tatuaggio! Per festeggiare il gol e dedicarlo a mamma Nadine.

Perché tre indizi, come tre gol, fanno una prova: "Neymamma mia" è tornato.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.