Bayern Monaco, nuove tensioni in allenamento tra Ancelotti e Ribery

Durante l'allenamento Ribery è entrato duramente su Douglas Costa, Müller e Vidal, venendo ripreso da Ancelotti. Il francese non ha gradito ma Müller lo ha calmato.

Ribery ha risposto male ad Ancelotti che lo aveva ripreso durante l'allenamento del Bayern Monaco

1k condivisioni 0 commenti 4 stelle

di

Share

Campionato finito, si volta pagina e si pensa alla nuova stagione. Non al Bayern Monaco. Benché le ultime due giornate siano del tutto inutili per i bavaresi che hanno già matematicamente vinto la Bundesliga, ci sono delle tensioni. Ieri in allenamento c’è stato un battibecco fra Carlo Ancelotti e Franck Ribery.

Il francese è entrato prima in maniera particolarmente dura su Douglas Costa, poi su Thomas Müller e infine su Arturo Vidal. Il cileno ha perfino dovuto lasciare il campo d’allenamento a causa dello scontro. Motivo per il quale Ancelotti ha chiesto a Ribery di darsi una calmata. E Franck non l’ha presa molto bene. Anzi.

Ribery si è molto innervosito, al punto da rivolgersi a brutto muso nei confronti di Ancelotti. Il francese si è perfino avvicinato con fare minaccioso all'allenatore, venendo però bloccato da Müller che si è messo in mezzo. A fine allenamento comunque i due si sono parlati e perfino abbracciati. La cosa sembra risolta, ma in casa Bayern Monaco c’è tensione.

Ancelotti e Franck Ribery
Il battibecco fra Ancelotti e Ribery

Bayern Monaco, tensioni fra Ancelotti e Ribery

Il rapporto tra Ancelotti e Ribery sembrava solido. La scorsa estate il francese ha più volte espresso la propria soddisfazione per l’arrivo di Carletto al posto di Guardiola. Lui, diceva Franck, è più umano, più empatico con i giocatori, ultimamente però ci sono stati degli attriti. Stando alla ricostruzione di Sport1, durante la partita giocata dal Bayern Monaco in casa del Real Madrid, Ancelotti si sarebbe arrabbiato per una palla persa dal francese, al punto che gli sarebbero scappati urlacci e gesti plateali. Ribery avrebbe risposto stizzito:

Allora cambiami...

E così ha fatto Ancelotti. Nella giornata di campionato successiva, quella giocata (e pareggiata…) in casa con Mainz, il francese è stato sostituito ancora, questa volta dopo soli 45 minuti. Arrabbiato lasciò lo stadio senza fermarsi nello spogliatoio.

Per questo, prima della gara di coppa con il Dortmund, Ancelotti era stato vagamente critico:

Ultimamente non sta giocando bene, ora però può rifarsi.

Non è andata così. Il Bayern Monaco è stato eliminato ancora e Ribery si è innervosito ulteriormente. Fino a esplodere nell’ultimo allenamento. Per sdrammatizzare il presidente dei bavaresi Uli Hoeness ha scherzato sulla sensibilità di Franck:

Ogni volta che viene sostituito la sera mi chiama e dice di volersene andare...

Che ogni tanto sia un po’ nervoso ci sta, ma Ribery così rischia di creare problemi seri all’interno dello spogliatoio. Anche perché a campionato finito è giusto che si volti pagina e si pensi alla nuova stagione.

Share

Vota

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.