Arsenal, "Wenger OUT" anche all'evento WWE di Londra

La protesta in casa Gunners contro il tecnico francese conquista sia la tappa londinese del wrestling che un comizio del leader laburista Corbyn.

Arsene Wenger sempre contestato dai tifosi dell'Arsenal

149 condivisioni 0 commenti

di - | aggiornato

Share

L'Emirates Stadium evidentemente non basta più, i tifosi dell'Arsenal "conquistano" nuove roccaforti. Per cosa? Per esprimere quello che ormai è diventato il grido di battaglia per tanti sostenitori dei Gunners: "Wenger OUT". È lo slogan simbolo della protesta nei confronti del manager francese, sempre più contestato e con il futuro ancora in bilico.

Dov'è arrivato a esprimersi, insomma, il malcontento contro il tecnico così poco amato? Allo show di RAW, nella tappa londinese della WWE andata in scena alla O2 Arena. Non solo, qualche ora prima una scritta con il motto di protesta aveva fatto capolino anche durante un comizio politico.

La vittoria contro il Manchester United non ha evidentemente sopito il malumore in casa Arsenal: il rischio di rimanere fuori da un piazzamento in Champions League è alto, la prospettiva dell'Europa League non affascina di certo. Soprattutto se in panchina dovesse rimanere - rinnovo permettendo - il vituperato Arsene Wenger. In attesa di conoscere le future mosse del club, i tifosi si gioca allora nuove e inattese carte.

Arsenal, Wenger OUT anche all'evento WWE

Gli spalti pieni della O2 Arena di Londra hanno così stuzzicato la fantasia degli "anti-wengeriani". Ad attirare l'attenzione nel palazzetto non ci hanno pensato solamente i cartelli con la canonica scritta "Wenger OUT". Mentre sul ring della WWE si affrontavano Sasha Banks e Alicia Fox, un gruppo di fan dell'Arsenal ha cominciato a intonare anche un coro.

La singolare protesta, con intento in parte anche goliardico, ha subito conquistato i social. Tanti i commenti e i post divertiti, con il filmato del coro - catturato dal vivo anche da uno spettatore presente allo show di wrestling - subito virale su Twitter.

Qualche ora prima, inoltre, un cartello con l'ormai celebre scritta aveva fatto capolino anche durante un raduno politico del Partito Laburista. Nella località termale di Royal Leamington, in particolare, mentre stava parlando il leader Jeremy Corbyn: un tifoso dell'Arsenal anche lui, come quelli che alle sue spalle sono stati immortali dalle tv mentre tenevano in mano il banner.

Idea Jardim?

Quelli dell'evento WWE e del raduno del Labour Party sono in realtà solo gli ultimi episodi di photobombing a suon di cartelli: l'elenco del recente passato include una visita del Papa, un concerto dei Coldplay, matrimoni sparsi in tutto il mondo e incontri di cricket. Il malumore per la possibile permanenza di Wenger per altre due stagioni, insomma, continua a stuzzicare la fantasia dei tifosi più critici nei confronti dell'allenatore in sella da più di 20 anni.

Jardim del Monaco accostato all'Arsenal per il dopo-Wenger
Leonardo Jardim è uno dei candidati per il possibile dopo-Wenger

Anche se, secondo diverse fonti, i Gunners starebbero valutando seriamente gli eventuali successori. Tra questi, secondo l'emittente francese TeleFoot, l'acclamato tecnico del Monaco Leonardo Jardim. Un rebus, quello della permanenza o meno di Arsene, che avrà una soluzione solamente al termine della Premier League. Chissà se con l'accesso alla Champions in tasca o con la magra consolazione dell'Europa League.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.