Lipsia, la squadra del futuro: anche questa estate comprerà solo U23

Il successo non fa cambiare i piani della società controllata dalla Red Bull: anche per l'anno prossimo, pur giocando in Champions League, comprerà solo Under 23.

Con la Champions League alle porte il Lipsia continuerà nel suo progetto: comprerà solo U23

946 condivisioni 0 commenti

di - | aggiornato

Share

La sorpresa vuole diventare una conferma. Duratura. Il Lipsia, raggiunta la qualificazione matematica ai gironi della prossima Champions League, punta a incantare in Europa come già fatto quest’anno in Bundesliga. Si vuole crescere, perché la squadra è giovane e ha quindi ampi margini di miglioramento.

Nei cinque maggiori campionati europei solo il Tolosa vanta un undici titolare più giovane di quello del Lipsia. L’età media della formazione tipo del club francese è di 23,81, quella del club tedesco di 24,56. Per il resto le altre formazioni sono tutte più anziane. Anche per questo la stagione della società controllata dalla Red Bull è particolarmente esaltante.

Chi pensa che ora, con la Champions League alle porte, arriveranno i campioni però si sbaglia. Il Lipsia ha scelto una strada per arrivare al successo e quella continuerà a percorrere. Verranno ingaggiati solo giocatori Under 23, come è sempre stato. Per crescere insieme, passo dopo passo.

Vota anche tu!

Fa bene il Lipsia a comprare solo Under 23?

Leggi di più tra 5

Annulla redirect

Lipsia, i nomi per la campagna acquisti

Il tetto ingaggi verrà ritoccato verso l’alto, ma non di molto. Il direttore sportivo Rangnick ha recentemente spiegato di non voler giocatori che girino in Ferrari per la città. Al Lipsia devono restare con i piedi per terra, per continuare a dare il massimo. Per questo il tetto ingaggi sarà di 4,5 milioni di euro lordi. Il primo acquisto i biancorossi lo hanno già ufficializzato: si tratta di Yvon Landry Mvogo, portiere classe 1994 proveniente dallo Young Boys. Per il camerunese il Lipsia ha sborsato 5,5 milioni. Ce ne sono a disposizione altri 40 più quelli derivanti dalle cessioni dei giocatori attualmente in rosa. Rani Khedira e Davie Selke, per esempio, hanno deciso di cambiare aria. Hanno giocato poco, vogliono sentirsi titolari.

La campagna acquisti sarà corposa. Al Lipsia, che per la prima volta dovrà affrontare impegni europei, mancano proprio numericamente dei giocatori. La rosa è corta. Servono due centrali di difesa, due centrocampisti e due attaccanti. In società hanno però le idee chiare. I nomi che si fanno sono Nadiem Amiri (20 anni, Hoffenheim), Maximilian Arnold (22 anni, Wolfsburg), Matthias Ginter (23 anni, Dortmund) e Maximilian Philipp (23 anni, Friburgo). Tutti tedeschi, tutti già esperti di Bundesliga. Ginter, pur senza giocare, è perfino diventato campione del mondo nel 2014. Nelle ultime due stagioni, da quando è passato al Borussia Dortmund, è un po’ calato, ma il potenziale c’è. E a Lipsia lo vogliono sfruttare, stimolare. Perché la sorpresa ora vuole diventare una conferma. Anche in Europa.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.