Koke, l'Atletico Madrid non molla: "Già fatti 4 gol al Real Madrid"

Nemmeno dopo il 3-0 di ieri l'Atletico Madrid ha intenzione di mollare. E Koke ricorda un precedente di due anni fa, quando il Real Madrid venne battuto 4-0.

1k condivisioni 0 commenti 5 stelle

di

Share

Due anni fa, poco più. Ma bisogna ricordarsi di quella serata come fosse ieri. Anzi, come fosse mercoledì prossimo. L’Atletico Madrid ha bisogno di un miracolo per ribaltare il 3-0 subito al Santiago Bernabeu contro il Real Madrid. In Europa le rimonte sono difficili e i tre gol di Cristiano Ronaldo sono una mazzata forte. Ma nei derby tutto è possibile.

Il 7 febbraio del 2015 l’Atleti, come viene chiamato, rifilò un pesantissimo 4-0 al Real Madrid. Segnarono Tiago, Saul, Griezmann e Mandzukic. In campo c’era anche Koke, che ora suona la carica. In quella stagione ci furono otto derby. Due in Supercoppa, due in Coppa di Spagna, due in campionato e due in Champions League, dove Real Madrid e Atletico Madrid si incontrarono ai quarti.

La squadra che all’epoca era allenata da Ancelotti, di derby ne vinse appena uno su otto. Ma fu significativo perché permise ai galacticos di qualificarsi alla semifinale. Significativo. Perché in quella stagione negli otto confronti diretti l’Atletico Madrid dimostrò di essere superiore, ma passarono comunque i cugini.

Vota anche tu!

L'Atletico Madrid può riuscire nella remuntada?

Leggi di più tra 5

Annulla redirect

L’Atletico Madrid non molla, Koke crede nella rimonta col Real Madrid

Ora all’Atletico Madrid serve un mix di quelle due partite. Di quella vinta 4-0 e di quella persa 1-0. Perché serve un miracolo, ma deve anche riuscire ad imporsi la squadra che quest’anno appare più debole. Koke ci crede:

È stata una serata terribile, ma sappiamo che c’è una gara di ritorno. Mercoledì dobbiamo giocare con l’entusiasmo che ci contraddistingue, dobbiamo dare tutto.

La sconfitta dà fastidio, è inevitabile che sia così. Ma non si può mollare. Ed è stato proprio Koke a rendere pubblico un messaggio che Simeone ieri a fine partita ha lanciato a tutta la squadra:

Chi non ci crede lo dica subito. Siamo già riusciti una volta a fare un 4-0 al Real Madrid.

Due anni fa, poco più. Ma bisogna ricordarsi di quella serata come fosse ieri. Anzi, come fosse mercoledì prossimo. Koke è pronto a prendere la squadra per mano.

Share

Vota

Commenta

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Leggi di più.