Muntari e gli insulti razzisti: ignorato dall'arbitro, esce dal campo

Il ghanese è stato bersagliato dai cori razzisti e li ha segnalati all'arbitro e agli assistenti. Nessuno lo ha ascoltato, così ha lasciato il campo prima della fine del match.

Muntari

836 condivisioni 0 commenti 0 stelle

Share

Non se l'è presa con i tifosi, è andato dall'arbitro per invitarlo a intervenire. Ma Minelli non lo ha ascoltato e a quel punto Sulley Muntari ha lasciato il campo nei minuti di recupero di Cagliari-Pescara. È quanto successo al Sant'Elia, precisamente all'89' della partita vinta 1-0 dagli isolani con il rigore trasformato da Joao Pedro. 

Nel finale di partita Muntari ha iniziato a lamentarsi con il fischietto di Varese e i suoi assistenti per i cori razzisti che provenivano dalla curva dei tifosi sardi. Minelli lo ha allontanato, scatenando la furia del ghanese. A pochi secondi dalla fine della partita ha abbandonato il campo lasciando i suoi in dieci. 

Muntari: "Non ce l'avevo con i tifosi del Cagliari"

A fine partita il giocatore del Pescara ha spiegato quanto successo ai microfoni di Sky Sport:

Inizialmente ho sentito che un bambino mi stava facendo dei cori razzisti, c'erano con lui i genitori che non gli dicevano nulla. Mi sono avvicinato e gli ho detto di non farli, a fine partita gli ho anche dato la maglia. Poi sono andato dall'arbitro che mi ha detto: "Tu non devi parlare, parlo io". Lì mi sono inca***to. Non ce l'avevo con i tifosi ma con l'arbitro che non ha avuto le pa**e. 

Ha detto la sua sulla vicenda anche Zeman: 

Muntari ha abbandonato il campo per i cori razzisti, ma non dobbiamo farci giustizia da soli. Certe cose vanno accettate, si va avanti. Oggi è successa questa cosa a Muntari che gioca da anni in Italia. La mentalità deve cambiare. 

Classifica Serie A

Share

Vota

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.