Boxe, Anthony Joshua: incasso da urlo per il match contro Klitschko

Cifre da capogiro quelle portate a casa da Anthony Joshua e Wladimir Klitschko nell'incontro di boxe che ha infiammato Wembley.

662 condivisioni 1 commento 4 stelle

di

Share

Sono cifre da capogiro quelle incassate da Anthony Joshua e Wladimir Klitschko nell'incontro che ha infiammato la Wembley Arena, offrendo alla grande boxe un nuovo e giovane campione dei pesi massimi per le sigle WBA e IBO, essendo il titolo IBF già nelle mani dell'inglese di origini nigeriane. Diciotto i milioni di euro incassati da ambedue i boxeur, che hanno offerto un incontro spettacolare e incerto, con il 41enne ucraino che si è visto costretto a mollare all'undicesima ripresa, incassando un KO tecnico dopo una tremenda combinazione che con tutta probabilità lancerà il 27enne Joshua nell'olimpo dei milionari del pugilato. Al buon vecchio Klitschko resta la soddisfazione di aver mandato knockdown il giovane e rampante britannico, che nel sesto round ha rischiato di capitolare rovinosamente, accusando un po' troppa fiducia nei propri mezzi e mettendo in mostra un mento non proprio granitico.

Cornice spettacolare quella della Wembley Arena di Londra, divenuta un catino in cui ben 90mila spettatori hanno avuto modo di godere di uno degli incontri più entusiasmanti di sempre. Tra gli spettatori più importanti presenti all'evento due leggende della boxe moderna quali Lennox Lewis ed Evander Holyfield, assieme all'attore ed ex governatore dello stato della California Arnold Schwarzenegger. Tripudio del pubblico di casa al termine del match, con la platea che ha acclamato il proprio beniamino, pur riconoscendo il giusto tributo a un veterano quale Klitschko. Un andazzo dell'incontro che potrebbe ricordare tranquillamente Rocky 6, con il boxeur più attempato dimostratosi ricco di cuore ma costretto a mollare di fronte all'avvento delle nuove leve. Menzione speciale merita la grandissima introduzione del ring announcer Michael Buffer, voce storica della boxe mondiale e fratello dell'annunciatore UFC Bruce.

Adesso per Joshua potrebbero arrivare ulteriori introiti legati alle vendite dei PPV, che secondo i primi controlli avrebbero sfondato il muro degli 1,5 milioni di spettatori. Neanche il tempo di godersi la gioia del successo per l'atleta di Watford, già attorniato da richieste di match e sfide a cui rispondere. Nonostante però Joshua abbia tirato in causa il nome di Tyson Fury sia nel pre che nel post-evento, si ipotizza già una possibile sfida di unificazione dei titoli con quello WBC, mediante un match con Deontay Wilder. Quest'ultimo appare ad oggi l'unico rappresentante di livello per la categoria pesi massimi del panorama statunitense, e sembrerebbe essere pronto a raccogliere gli inviti dei promoter.

Boxe, pesi massimi: quale avversario per Anthony Joshua?

Come detto, i possibili avversari per Anthony Joshua restano sostanzialmente tre:  il primo, Tyson Fury, è attualmente fermo dalla fine del 2015, data in cui si impose anche lui su Wladimir Klitschko prima di incorrere in alcune problematiche legate auna presunta positività alla cocaina, che gli costò la sospensione della licenza da pugile. Gli altri due nomi caldi - e decisamente più probabili - sono invece quelli di Deontay Wilder e Joseph Parker, con quest'ultimi due che verrebbero affrontati rispettivamente per l'unificazione dei titoli a quello WBC e WBO.

Share

Vota

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.