Calciomercato: Conte e i dubbi sul futuro di Hazard al Chelsea

Il manager del Chelsea è fiducioso sulla permanenza del belga ma afferma: "Non ho la sfera di cristallo, né per lui né per gli altri giocatori".

Conte

762 condivisioni 0 commenti 5 stelle

di

Share

Eden Hazard sta vivendo una delle sue migliori stagioni da quando nel calciomercato 2012 è passato dal Lille al Chelsea. E qualche merito sarà pure di Antonio Conte, che dopo qualche incomprensione iniziale pare averne conquistato la fiducia, non foss'altro che a forza di risultati.

Effettivamente, al netto del fatto che la scorsa stagione dei Blues, tra Mourinho e Hiddink, è stata quanto di più simile a un naufragio si possa immaginare, il fantasista belga ha già realizzato finora quasi il quadruplo delle reti che aveva messo a segno nella passata Premier League: 15 in 31 match quest'anno contro le 4 dell'ultimo campionato. 

E se non bastasse, Hazard ha già battuto anche il suo record assoluto di gol segnati in Premier League: 14, realizzati sia nella stagione 2013-14 che nella 2014-15, ma rispettivamente in 35 e in 38 partite. Un giocatore sempre più importante, insomma, che a 26 anni sembra aver ormai raggiunto la piena maturità calcistica, insieme a Conte, che rabbrividisce a sentir parlare di calciomercato associato al nome del talento belga.

Calciomercato: Conte e i dubbi sul futuro di Hazard al Chelsea

Un giocatore come Hazard non può essere lasciato partire a cuor leggero. Conte lo sa bene e lo dice:

Penso che lui sia felice di lavorare in questa squadra e in questo club. Credo che la sua famiglia sia felice qui e i tifosi lo amano. Non dimentichiamo poi che l'obiettivo del club è quello di vincere tutte le competizioni che giochiamo.

Hazard e Conte
Conte confida che Hazard voglia rimanere al Chelsea

L'ex ct però sa bene che molto dipenderà anche dalle offerte che arriveranno ad Hazard. Si parla da tempo di un forte interessamento del Real Madrid, un club con un presidente che sa come non farsi dire di no nel calciomercato, e di altri grandi club europei. E poi l'ultima parola spetta sempre al club. Ancora Conte:

Io spero che Eden rimanga al Chelsea, ma non ho la sfera di cristallo, né per lui né per gli altri giocatori. L'ultima parola, poi, spetta al club, per quanto è chiaro che noi dobbiamo rinforzare la squadra, non indebolirla.

Share

Vota

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.