Bayer Leverkusen, ora si rischia la retrocessione: i tifosi contestano

Umiliati dallo Schalke, che ha vinto 4-1 in trasferta, i giocatori del Bayer Leverkusen sono stati contestati dai tifosi a fine partita: si teme la retrocessione.

836 condivisioni 0 commenti 5 stelle

di

Share

Una crisi grave, profonda, preoccupante. Il Bayer Leverkusen sta attraversando il periodo più delicato da quando, nel 2002-03, si salvò alla penultima giornata. Venerdì la sconfitta contro lo Schalke è stata particolarmente pesante: 4-1 in casa, si era sul 3-0 dopo soli 18’. E la zona retrocessione è sempre più vicina.

Nella storia del Bayer Leverkusen ci sono state solo due sconfitte peggiori di quella di ieri. Si tratta di due 1-5 incassati contro il Borussia Moenchengladbach e contro il Bayern Monaco. L’atteggiamento della squadra ha fatto imbestialire i tifosi, che hanno protestato alungo. Anzi, contestato.

Fino a mezzanotte i giocatori del Bayer Leverkusen non sono riusciti a lasciare lo stadio. Circa 150 tifosi hanno bloccato l’uscita. Volevano un confronto. Volevano delle rassicurazioni. Gli atleti sono stati protetti dalla polizia, ma Volland e Bender hanno comunque parlato con i tifosi. Quando i giocatori hanno promesso di dare tutto per la salvezza, un tifoso, in vena polemica, ha urlato:

Queste frasi fatte ditele in televisione.

Bayer Leverkusen
I tifosi del Bayer Leverkusen bloccano l'uscita ai giocatori

Bayer Leverkusen in crisi: si rischia la retrocessione, i tifosi contestano

Alla fine anche Stefan Kiessling, bandiera del Bayer Leverkusen, si è avvicinato ai tifosi che chiudevano il cancello per bloccare la squadra e ha parlato con loro. L’attaccante ha chiesto aiuto ai sostenitori, ha promesso il massimo impegno, specie nel derby col Colonia.

Farò di tutto per far capire ai miei compagni il pericolo che corriamo.

Parole, per i tifosi non era abbastanza.

Stefan Kiessling
Stefan Kiessling, di spalle, parla con i tifosi del Bayer Leverkusen

Molti se la sono presa con Toprak, uscito infortunato. Il difensore, che l’anno prossimo giocherà col Borussia Dortmund, viene accusato di scarso impegno. In molti lo hanno provocato:

Hai già una maglia giallonera sotto la nostra?

Anche l’ex romanista Jedvaj è stato criticato:

Stai sempre al cellulare, hai due Mercedes, ma in campo non dai il fritto.

Nonostante la crisi però il Bayer Leverkusen non cambierà ancora l’allenatore. Da quando Korkut ha sostituito Schmidt il club ha vinto solo una partita su nove, segnando appena 7 gol. Il direttore sportivo del club, Rudi Voller è stato chiaro:

Non possiamo far saltare i nervi. Il problema è che i giocatori non sono abituati a lottare per salvarsi.

Una crisi grave, profonda, preoccupante. Il Bayer Leverkusen rischia clamorosamente di retrocedere dalla Bundesliga.

Share

Vota

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.