Roma, De Rossi: "Darei una mazzata sui denti a chi usa Instagram"

Il centrocampista giallorosso ha spiegato a suo modo quanto sia contrario all'utilizzo dei social network negli spogliatoi prima delle partite.

Daniele De Rossi, centrocampista della Roma

160 condivisioni 0 commenti 5 stelle

di

Share

Daniele De Rossi e i social network: un amore mai sbocciato. In una recente intervista il centrocampista della Roma critica senza tanti senza convenevoli cosa pensa dei giocatori, in particolare quelli più giovani, che in spogliatoio prima di ogni partita pensano solamente a pubblicare foto o video su Instagram.

Quando ho cominciato io era tutto diverso. Adesso un ragazzino che arriva in prima squadra rischia di avere più seguaci di Messi. Alcuni mi irritano proprio, quando li vedo fare i live su Instagram prima delle partite li prenderei a mazzate sui denti. Non è un comportamento accettabile. Sarà bello tra 20 anni quando anche loro si ritroveranno in spogliatoio con ragazzini di 18 anni e si ricorderanno delle mie parole.

Parole che rendono perfettamente l'opinione del centrocampista giallorosso sull'argomento social network,  soprattutto sull'utilizzo spropositato che ne fanno al giorno d'oggi i calciatori più giovani.

Il rigore di De Rossi contro l'Albania
Il rigore calciato da De Rossi durante Italia v Albania

De Rossi e il sogno chiamato Boca Juniors

Oltre alla sua generale opinione sull'utilizzo dei social media, De Rossi ha svelato un particolare che in pochi sapevano ma di cui lui non ha mai fatto mistero

Mi sarebbe piaciuto giocare per il Boca Juniors, magari contro il River Plate alla Bombonera. È incredibile l'emozione che mi suscita quello stadio ogni volta che lo vedo, mi fa morire. Con questo non voglio dire di voler chiudere lì la mia carriera, semplicemente è un mio sogno o desiderio che dir sì voglia. 

Non solo Boca però nel futuro del centrocampista della Roma e della Nazionale italiana. Parlando degli anni a venire, De Rossi ha detto di sentirsi in forma per continuare a giocare ad alti livelli ancora per qualche anno, e ha ringraziato gli allenatori che lo hanno aiutato a migliorarsi nel suo recente passato. 

De Rossi durante Roma v Cagliari
De Rossi in azione durante Roma v Cagliari

Se sono tornato ai livelli di un tempo è solo grazie a Conte e Spalletti. Sono i due uomini che mi hanno aiutato di più nell'ultimo periodo. Luciano in particolare mi ha condizionato: ora vedo e penso il calcio come lui, non più come una volta. 

Alla veneranda età di 34 anni e con un futuro ancora tutto da decidere, De Rossi si appresta a concludere la sua carriera nell'unica squadra nella quale ha sempre militato: l'AS Roma. E chissà se quando si ritirerà, avendo più tempo libero a disposizione, inizierà ad appassionarsi anche lui ai social network.

Share

Vota

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.