Inter, cambia obiettivo: Simeone rifiuta la panchina nerazzurra

Viaggio segreto di Ausilio a Madrid: sul tavolo un assegno in bianco e tante promesse. Il Cholo dice 'no' e va avanti con l'Atletico. Rimane in lista Conte.

Inter, Simeone rifiuta la panchina

1k condivisioni 0 commenti

di

Share

Stefano Pioli è in bilico, l’Inter non fa l’Inter. La dirigenza si aspettava un cambio di rotta dopo l’esonero di de Boer. Invece la situazione non è mutata dopo i primi mesi illusori. Adesso che l’Europa è a rischio, si va tutti in ritiro. Confermato l'allenatore, ma in estate sarà rivoluzione.

Il progetto Suning, per rilanciare le ambizioni nerazzurre, passa per un grande tecnico. Ecco perché Pioli ha già la valigia pronta. Grande stima da parte di dirigenza e tifosi, i risultati e i punti però non sono abbastanza.
Conte o Simeone? I nomi forti per l’Inter che verrà sono questi. Da oggi però, va aggiornata la lista, perché il Cholo si tira indietro. ‘No’, per ora, alla sua ex squadra. E la caccia al nuovo allenatore si intensifica.
Inter, immagine di Suning
Inter, Suning a San Siro per guardare la sua squadra

Calciomercato Inter, Simeone non arriva

Guai a dire che l’Inter non ci abbia provato. Secondo quanto riporta Marca, il direttore sportivo Piero Ausilio nei giorni scorsi è partito alla volta di Madrid. L’incontro con Simeone e il suo entourage c’è stato, sul tavolo un bell’assegno in bianco. Qualsiasi cifra, le rassicurazioni su un mercato importante, la voglia della piazza nerazzurra di riabbracciare il Cholo. L’argentino ha comunicato subito la sua scelta: "No, grazie". Secca risposta condita dai ringraziamenti del caso.
Inter, Simeone rimane all'Atletico Madrid
Inter, Simeone ancora all'Atletico Madrid: niente addio

Piani da rivedere

Simeone rimane all’Atletico Madrid, inutile riprovarci ancora. Vuole continuare un progetto che va avanti dal 2011: delusioni e successi, ma l’amore per i Colchoneros è sempre rimasto intatto. Bisognerà aspettare almeno fino al 2018, quando il suo contratto con il club di Madrid scadrà. 
Suning ora è costretto a rivedere i piani: in ballo c’è sempre Antonio Conte, concentrato però con il suo Chelsea a vincere la Premier League e l’FA Cup. Entro maggio, forse, arriverà la risposta. Altrimenti via ai soliti nomi come Spalletti e Marcelino. La panchina dell’Inter continua a scottare terribilmente, del domani non c’è certezza.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.