Real Madrid, ritirati 357 abbonamenti dopo il Clasico: il motivo

La presenza di tanti tifosi del Barcellona sparsi sugli spalti del Bernabeu aveva lasciato molti sospetti: la Casa Blanca punisce ora la vendita illegale dei posti.

1k condivisioni 0 commenti 0 stelle

di

Share

Li avete notati anche voi i tanti, inattesi tifosi del Barcellona che, durante il Clasico di domenica, spuntavano qua e là tra la macchia bianca dei tifosi del Real Madrid? La circostanza aveva portato i media madrileni a interrogarsi su una situazione davvero insolita, che presto ha lasciato spazio a un sospetto: quello della vendita dei posti assegnati ai supporter delle merengues. Uno scenario che ha portato il club di Florentino Perez ad agire in prima persona e ritirare gli abbonamenti a più di 350 soci della Casa Blanca.

Sono 357 per la precisione le tessere revocate, come comunicato dal Real in una nota pubblicata sul sito ufficiale. Una reazione decisa, dopo che un'indagine ha riscontrato l'utilizzo indebito degli abbonamenti da parte di questi tifosi e soci della società madridista.

Lo stupore di vedere esultare, al gol decisivo di Messi, tanti sostenitori sulle tribune del Bernabeu non è stato insomma casuale: come certificato dal club e dalle autorità spagnole, ecco apparire dietro le quinte la vendita illegale a peso d'oro degli abbonamenti intestati ai tifosi blancos. Una pratica denunciata nei giorni scorsi dall'Associazione dei Soci del Real Madrid, molto dura nel lanciare l'allarme alla luce di quanto accaduto nel Clasico perso in casa e che ha riaperto i giochi in Liga.

La presa di posizione del Real Madrid dopo il Clasico 

Nel comunicato, la società dell'Avenida de Concha Espina rivela che già prima della conclusione dell'incontro aveva aperto 1.450 dossier di espulsione di soci, a causa proprio della rivendita dei propri abbonamenti. In seguito al Clasico, sono stati allora più di 350 le tessere revocate:

Il Servizio di Controllo e Qualità del club, in coordinamento con le forze di sicurezza dello Stato, ha proceduto a ritirare 357 abbonamenti, dopo aver accertato un loro utilizzo irregolare, rimettendoli alla Commissione di Disciplina Sociale come organo competente dei dossier corrispondenti che possono portare all'espulsione dei titolari di tali abbonamenti come soci del Real Madrid.

Prima della nota ufficiale emessa dal club, il quotidiano madrileno As aveva già parlato delle indagini in corso della polizia locale. Gli inquirenti hanno scoperto come la vendita illegale non riguardasse solamente il Clasico, ma anche il prossimo derby in semifinale di Champions League contro l'Atletico. Con prezzi che erano arrivati già a toccare i 5.800 euro per un ingresso di Categoria 1. La stessa Associazione di Soci ha inoltre lamentato la stessa pratica per quanto riguarda la sfida di campionato contro il Siviglia del prossimo 14 maggio. Nel proprio comunicato, il Real ha voluto infine ribadire come tale abuso riguardi comunque una fetta minoritaria di tifosi:

La pratica irregolare nell'utilizzo degli abbonamento da parte di una minoranza non macchia il comportamento irreprensibile della immensa maggioranza dei soci e degli abbonati del Real Madrid.

Share

Vota

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.