Doppietta di Sandro, il Malaga vince 2-0: Granada quasi retrocesso

L'ex Barcellona sigla una doppietta nella ripresa, padroni di casa mai in partita: sono sempre penultimi in classifica, la salvezza è lontanissima.

98 condivisioni 0 commenti 5 stelle

di

Share

Forse alla salvezza non ci crede nemmeno più il Granada. In casa contro un Malaga pimpante ma senza obiettivi, perde 2-0 senza mai essere in partita. Sandro decide il match con due gol e condanna gli avversari ad una retrocessione quasi matematica. Ora il 17esimo posto del Leganes (momentaneamente con una partita in meno) dista 7 punti. A 4 giornate dal termine della Liga la situazione è complicatissima.

Granada v Malaga: match a senso unico

Parte meglio il Granada, ma le prime occasioni della partita sono per il Malaga: prima Keko e poi Camacho, che brividi per i padroni di casa. Ochoa è chiamato all’intervento anche al 22’ quando blocca un bel tiro di Recio. Dopo mezz’ora la squadra di Adams non ha ancora calciato in porta. Anzi, è il portiere l’unico a guadagnarsi la pagnotta con un’altra bella parata su Keko. L’unico pericolo dalle parti di Kameni arriva dai piedi del compagno Llorente, che con un retropassaggio mette in difficoltà il compagno di squadra: pallone in angolo. Al Malaga manca solo il gol. Eppure la squadra che ha bisogno di punti è un’altra. 
Liga, il gol di Sandro del Malaga
Liga, Sandro festeggia il gol contro il Granada

Resa finale

Fuori Hernandez e dentro Gaston Silva per il Granada. Ma il copione non cambia rispetto al primo tempo. I ragazzi di Michel trovano il vantaggio al 48’ con un bellissimo tiro di Sandro su suggerimento di Keko. Ochoa può solo raccogliere il pallone dalla rete e provare a scuotere i suoi. L’unica occasione capita al 64’ con Krhin, Kameni è bravo a distendersi e bloccare. Poco per provare a riaprire la partita, che quasi si chiude a 10’ dalla fine con Sandro: per poco non riesce a colpire da solo in area. Sarebbe stato il 2-0. Il Malaga si chiude, i ritmi scendono. Nei minuti di recupero c’è solo il tempo per siglare il raddoppio, questa volta davvero: l'ex Barça si concede il bis con un diagonale perfetto. Gara chiusa, i tifosi di casa lasciano gli spalti prima del fischio finale. Un suono amaro, la retrocessione è ad un passo.

Share

Vota

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.