Scarpa d'Oro 2017: dominio Messi, Icardi è nella top 10

Messi stacca tutti ed è sempre più imprendibile: Bas Dost, secondo, resta dietro di tre lunghezze. Icardi entra nella Top 10 e Immobile supera Cristiano Ronaldo.

Lionel Messi bacia la maglia del Barcellona

1k condivisioni 0 commenti

di

Share

Prima ha steso la Real Sociedad con una doppietta, poi ha fatto lo stesso nella partita più importante della Liga. Altri due gol al Real Madrid, Clasico al Barça e bottino in campionato che arriva a 31 reti in 29 presenze. Le ultime due giornate hanno permesso a Messi di scappare nella classifica della Scarpa d'Oro 2017, nessuno è in grado di tenere il passo dell'argentino.

Se in Champions League non è riuscito a rompere la diga difensiva della Juventus, perdendo l'occasione dell'ennesima rimonta, al Bernabéu contro i Blancos si è preso la scena: fenomenale nel chiudere l'azione del primo gol, scartando Modric e Carvajal, e chirurgico in occasione del sorpasso che è valso anche il gol numero 500 con i catalani.

Nella prossima al Camp Nou arriva l'Osasuna, ultimo con poche pretese. Messi spera di allungare ancora, dietro arrancano e il solco sta diventando incolmabile. E poi c'è una Liga da conquistare, i suoi gol servono soprattutto per quello.

Scarpa d'Oro, dominio Messi

Lionel Messi
Messi è il re nella classifica che assegna la Scarpa d'Oro

Come Leo anche Cavani fino ad ora è andato a segno 31 volte, ma resta comunque dietro nella classifica generale per via del coefficiente assegnato al campionato francese (1,5 contro 2,0 della Liga). Le uniche insidie potrebbero essere rappresentate da Bas Dost, attaccante dello Sporting Lisbona fermo a 28 centri, e Aubameyang, che ha raggiunto il terzo posto (27 reti), staccando Lewandowski a 26, grazie al gol contro il Mönchengladbach.

Molto più staccati i bomber di casa nostra, Dzeko e Belotti, lontani sei lunghezze da Messi con i loro 25 sigilli in Serie A. Il Gallo non ha cantato contro il Chievo e questa sera l'attaccante della Roma avrà l'opportunità di colmare il gap con i primi nella sfida contro il Pescara.

Icardi è da 10, Immobile c'è

Nella pazza partita del Franchi, terminata 5-4 per la Fiorentina, Icardi non ha fallito ma la sua ottima prestazione è servita a poco all'Inter. I tre gol rifilati alla difesa Viola non sono bastati per raggiungere la vittoria e tenere il apasso per la corsa all'Europa League. Unica soddisfazione per l'attaccante argentino è vedere il suo nome nella top ten della Scarpa d'Oro: la tripletta gli fa fare un lungo balzo in avanti, entrando nei migliori dieci bomber d'Europa - precisamente al settimo posto - al fianco di Luis Suarez e Romelu Lukaku con 24 gol. Il podio a questo punto è a vista.

Mauro Icardi nella top 1o della Scarpa d'Oro
Icardi segna tre gol alla Fiorentina ed entra nella top 10 della Scarpa d'Oro

Non smette di segnare nemmeno Ciro Immobile. Due volte nel tabellino dell'Olimpico nella gara che la Lazio ha dominato e stravinto contro il Palermo (6-2 il finale). Ora è a 20 reti e per la Scarpa d'Oro si piazza anche davanti a Cristiano Ronaldo e Alexis Sanchez. Da anni ormai nella storia biancoceleste non si vedeva un attaccante raggiungere questa cifra. Meglio di lui hanno fatto solo Silvio Piola (21 gol), Beppe Signori ed Hernan Crespo con 26 reti e Chinaglia arrivando a 24 centri.

Keita e Immobile
Immobile festeggia con Keita la vittoria contro il Palermo

Classifica Scarpa d'Oro ESM 2016/17

1) 62,0: Lionel Messi (Barcellona, ESP – 31 gol x 2,0)

2) 56,0: Bas Dost (Sporting CP, POR – 28 gol x 2,0)

3) 54,0: Pierre-Emerick Aubameyang (Borussia Dortmund, GER – 27 gol x 2,0)

4) 52,0: Robert Lewandowski (Bayern Monaco, GER – 26 gol x 2,0)

5) 50,0: Edin Džeko (Roma, ITA – 25 gol x 2,0)

5) 50,0: Andrea Belotti (Torino, ITA – 25 gol x 2,0)

7) 48,0: Mauro Icardi (Inter, ITA – 24 gol x 2,0)

7) 48,0: Luis Suárez (Barcellona, ESP – 24 gol x 2,0)

7) 48,0: Romelu Lukaku (Everton, ENG – 24 gol x 2,0)

10) 46,5: Edinson Cavani (Paris Saint-Germain, FRA – 31 gol x 1,5)

11) 46,0: Gonzalo Higuaín (Juventus, ITA – 23 gol x 2,0)

11) 46,0: Anthony Modeste (Colonia, GER – 23 gol x 2,0)

13) 44,0: Dries Mertens (Napoli, ITA – 22 gol x 2,0)

14) 40,0: Ciro Immobile (SS Lazio, ITA – 20 gol x 2,0)

14) 40,0: Harry Kane (Tottenham, ENG – 20 gol x 2,0)

16) 38,0: Cristiano Ronaldo (Real Madrid, ESP – 19 gol x 2,0)

16) 38,0: Alexis Sanchez (Arsenal, ENG – 19 gol x 2,0)

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.