MotoGP, screzio Vinales-Rossi in prova. Valentino: "Siamo ancora amici"

Piccolo contatto tra i piloti ufficiali della Yamaha durante le qualifiche del GP di Austin, con Maverick che ha inveito nei confronti di Valentino: "Sono spagnolo..."

I piloti della Yamaha, Vinales e Rossi

199 condivisioni 0 commenti 2 stelle

di

Share

Era da tempo che non si assisteva a delle qualifiche così entusiasmanti in MotoGP. Divertenti come una gara, tirate fino alla fine. Merito del botta e risposta tra Marquez e Vinales, gli unici che sono riusciti a scendere sotto il 2'03''. Con il pilota della Honda che l'ha spuntata proprio all'ultimo tentativo utile.

Durante il primo giro lanciato della Q2, lo spagnolo della Yamaha ha perso tempo per un contatto del tutto involontario con Valentino Rossi. Il pesarese ha allargato leggermente la traiettoria in curva 11, sfiorando il compagno di squadra che stava spingendo forte.

La reazione di Maverick è stata plateale: in piedi sui pedali, ha alzato il braccio inveendo contro il Dottore. Dopo aver sprecato quella chance, Vinales è tornato ai box per montare una gomma nuova e strappando il secondo posto in griglia. I piloti della Yamaha hanno avuto poi modo di spiegarsi nel parco chiuso.

MotoGP, il chiarimento tra Vinales e Rossi

Ci sono tutte le premesse per assistere a una grandissima gara di MotoGP. Oltre alla voglia matta di Marquez di vincere il primo Gran Premio del 2017, lo screzio in prova tra Vinales e Rossi ha acceso ancor di più l'interesse degli appassionati. Anche se il pilota pesarese ha minimizzato l'accaduto:

Mi hanno parlato di una sua reazione, ho visto Viñales che mi faceva un segno ma non ho ben capito cosa volesse. Io stavo facendo il mio giro, siamo amici e risolveremo la cosa senza problemi.

Dello stesso avviso - o quasi - Maverick, che ha spiegato la sua reazione facendo riferimento alle sue origini latine:

Sono un pilota spagnolo, ho il sangue caldo e per questo motivo ho reagito in quel modo.

Tutto chiarito, dunque. Almeno così sembra. Ma stasera non ci sarà spazio per amicizia e rispetto, la prima fila parla chiaro: Marquez davanti a Vinales e Rossi. Lo spettacolo in MotoGP è garantito, con la speranza che alla partita si possano aggiungere altri protagonisti. Da Pedrosa (che apre la seconda fila) a Lorenzo, mai così veloce in prova. E perché no, con una bella rimonta di Dovizioso, alle prese con qualche problema durante le qualifiche.

Share

Vota

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.