MotoGP, Marquez è tornato! Vinales cade, Rossi in testa al mondiale

Il campione del mondo vince per la quinta volta consecutiva sulla pista di Austin, avvantaggiato dalla caduta dello spagnolo della Yamaha. Valentino nuovo leader del campionato.

Marc Marquez vince a Austin

237 condivisioni 0 commenti

di

Share

He's back. Marc Marquez è tornato. Il campione del mondo in carica ribadisce la legge del Texas: da quando la MotoGP corre sul tracciato di Austin vince solo e soltanto il pilota della Honda. Dal 2013, è il quinto successo consecutivo. Il gradino più alto del podio porta il numero 93.

Doppio sorriso per Marquez. Oltre alla vittoria, arriva anche l'errore di Vinales, il primo della stagione: scivolata al secondo giro che lo ha messo out, liberando la strada alla vittoria del rivale spagnolo.

Tanti, ma tanti applausi per Dani Pedrosa, l'unico a tenere il passo del compagno di squadra per gran parte della gara. Nonostante l'ottima prestazione, il numero 26 a tre giri dalla fine viene infilato da Valentino Rossi. Che sale per la terza volta sul podio in tre gare, conquistando la vetta del mondiale.

MotoGP, la cronaca della gara

Partenza sprint per Pedrosa dalla prima fila, che brucia il compagno di squadra Marquez. Mantiene la terza posizione Valentino Rossi, mentre Lorenzo si gioca la quarta piazza con Vinales, rimasto impallato nella prima curva.

I piloti della HRC continuano a spingere, le due Honda davanti a tutti. Ma il colpo di scena arriva al secondo giro: per provare ad avvicinarsi a Rossi, Vinales perde l'anteriore e la MotoGP perde il leader del mondiale. Caduta clamorosa, segnalata prontamente dal muretto di Marquez.

Il campione del mondo in carica capisce che è il momento di spingere e si francobolla al codone della sua gemella. Ma Pedrosa sul rettilineo dimostra di avere un'ottima accelerazione e velocità di punta. Buono il primo settore di Dani, con Marc che recupera nella seconda parte del tracciato.

Molto veloci anche le Ducati in sesta e settima posizione, il miglior tempo però lo fa registrare Johan Zarco, quarto alle spalle di Rossi. Le due Yamaha entrano in bagarre dopo sei passaggi, con la carenata del francese ai danni del Dottore, costretto a raddrizzare la moto. La commissione di gara farà scontare a Valentino 3 decimi alla fine della gara.

Settimo e ottavo giro da paura per lo Honda, una lotta entusiasmante tra i compagni di squadra che si scambiano la testa della gara. A dodici giri dalla fine è Marc Marquez a spuntarla, adesso non sarà facile per Pedrosa tornargli sotto.

Continua a scornarsi la coppia di testa, con Rossi che recupera mezzo secondo. Intanto arriva la segnalazione delle gomme: le Honda montano le dure sia all'anteriore che al posteriore, mentre la Yamaha ha le medie. Da valutare l'usura negli ultimi 8 giri.

Marquez ha un altro passo, nessuno riesce a stargli dietro. Discorso diverso per Pedrosa, con Valentino Rossi che continua a mangiargli decimi, fino al sorpasso che arriva a tre giri dalla fine. Secondo posto per il Dottore, che vuol dire primo posto nel mondiale dopo tre gare di MotoGP.

La classifica piloti

1 - Valentino Rossi 56

2 - Maverick Vinales 50

3 - Marc Marquez 38

4 - Andrea Dovizioso 30

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.