Tragedia Ehiogu, il Tottenham e Wembley lo ricordano così

L'ex difensore è morto a 44 anni venerdì: fatale un malore nel centro sportivo del Tottenham. Il ricordo in FA Cup contro il Chelsea.

Ugo Ehiogu

497 condivisioni 0 commenti

di

Share

È andato via così, stramazzando al suolo con il peso del suo fisico possente, che in campo era solito far valere contro i suoi avversari. Ugo Ehiogu, 44 anni e un passato da difensore con oltre 350 presenze all’attivo in Premier League, è morto nelle prime ore della mattina di venerdì 21 aprile dopo aver subito un arresto cardiaco nel campo di allenamento del Tottenham Under 23 nel pomeriggio di giovedì. Ehiogu, nato a Homerton il 3 novembre 1972, era la guida tecnica dei giovani Spurs: poco dopo la seduta pomeridiana, ha accusato un malore. Le sue condizioni erano apparse subito gravi, fino al decesso annunciato dal club con un toccante comunicato apparso sul sito ufficiale e sui canali social:

Inutile per salvare Ehiogu era stata la corsa in ospedale a Londra: nella sua carriera, l’ex difensore centrale aveva vestito per nove anni la maglia dell’Aston Villa e per sei quella del Middlesbrough, diventando una bandiera per entrambi i gloriosi club. Nel suo curriculum anche le esperienze con West Bromwich Albion, Aston Villa, Rangers e Sheffield United, oltre a 15 presenze con l’Inghilterra Under 21 e quattro con la Nazionale maggiore, divisa con la quale segnò anche un gol nella vittoria per 3-0 contro la Spagna.

Conclusa la carriera da calciatore, Ehiogu nel 2013 era diventato assistente di Peter Taylor sulla panchina dell'Inghilterra Under-20 in occasione del Mondiale di categoria. Dal 2014 era allenatore delle giovanili del Tottenham. La famiglia, ha fatto sapere la società, ha chiesto massimo rispetto per la propria privacy in queste ore.

Tottenham, dramma Ehiogu: il ricordo del club e di Wembley

Sgomento e dolore in casa Spurs dopo la triste notizia. Il Tottenham si è affidato alle parole del capo degli allenatori John McDermott per ricordare Ehiogu:

Le parole non possono esprimere lo shock e la tristezza di tutti i membri del club. La presenza immensa di Ugo sarà insostituibile. Il nostro pensiero vola a sua moglie Gemma e alla sua famiglia.

Ugo Ehiogu,Getty Images
Ugo Ehiogu, morto il 21 aprile 2017 a 44 anni

Solidarietà al Tottenham è arrivata da tanti club di Premier League. La notizia ha toccato anche la prima squadra, oggi seconda in classifica e impegnata in una intensa ricorsa al titolo, con il Chelsea di Antonio Conte distante quattro punti. Tanti i tesserati che hanno omaggiato Ehiogu sui social: dall’allenatore Mauricio Pochettino, fino a Harry Kane, Victor Wanyama‏, Dele Alli, Jan Vertonghen, Moussa Sissoko ed ex bandiere del club come Ledley King.

Gli Spurs saranno chiamati a omaggiare la memoria di Ehiogu sul campo. Anche lo stadio di Wembley, sede della semifinale di FA Cup in programma alle 18.15 (ora italiana) proprio contro il Chelsea, ricorderà l’ex difensore, colpito da arresto cardiaco giovedì e morto all’alba di venerdì. Una targa ne recherà il nome, con anno di nascita e di morte:

È dA 26 anni che il Tottenham non approda in finale di FA Cup. Tanti gli anni trascorsi dal 3-1 sull’Arsenal del 14 aprile 1991: da quella vittoria gli Spurs hanno perso ben sei semifinali. Chissà che contro il Chelsea non possa cambiare la rotta. Nel segno del ricordo di Ugo Ehiogu.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.