MotoGP, spettacolo ad Austin: Marquez in pole, poi Vinales e Rossi

Il campione del mondo conquista la 67esima pole position in carriera al termine di un doppio botta e risposta con Vinales. Terzo Valentino, bene anche le Ducati.

Il campione del mondo, Marc Marquez

87 condivisioni 0 commenti

di

Share

Seconda pole position consecutiva. Dopo l'Argentina, Marc Marquez è il più veloce anche in Texas. Se il buongiorno si vede dalle prove, domani la gara della MotoGP sarà uno spettacolo. Il campione del mondo ha lottato fino all'ultimo con Vinales per conquistare il miglior tempo.

Il pilota della Honda si è detto fiducioso anche per quanto riguarda il passo: il Gran Premio della Americhe diventa fondamentale per ricominciare a recuperare in classifica. Vinales è già a quota 50 punti e dimostra di esserci sempre.

Può sorridere anche Rossi, che si piazza terzo in griglia. Il suo tempo non è buono come quello dei primi due. Ma Valentino è animale da gara, e partire così avanti può solo che agevolare il suo lavoro. Primo acuto in MotoGP in sella alla Ducati per Jorge Lorenzo: il maiorchino chiude la seconda fila e precede Dovizioso, davanti a lui Pedrosa e Zarco.

MotoGP, Lorenzo e Miller in Q2

Subito in pista Jorge Lorenzo per prolungare le qualifiche della MotoGP anche alla Q2: il pilota della Ducati è il primo a scendere in pista e a far segnare il miglior tempo, seguito a ruota da Jack Miller. L'australiano dopo un'ottima FP4 è protagonista anche dalla Q1, riuscendo a scalzare il maiorchino.

Che nell'ultimo giro rischia anche di perdere l'accesso alla seconda parte delle prove. Se Baz non avesse gettato alle ortiche il suo tempo nell'ultima curva, Lorenzo avrebbe rischiato di partire dalla 13esima casella. Cosa che invece succederà a Danilo Petrucci, bravo a migliorarsi e a piazzarsi alle spalle dei due migliori.

Marquez versione Capitan America

La solita palla di cannone color arancione: quando si tratta di qualifiche Marc Marquez non conosce ostacoli. Due giri consecutivi, uno più veloce dell'altro, con il rischio di scendere sotto il 2'03'. Buono anche il tempo di Vinales, che si prende quasi un secondo di ritardo. Si rientra ai box per mettere le gomme nuove.

Negli ultimi 7 minuti succede di tutto: Vinales si supera riuscendo ad abbassare il tempo di tempo di Marquez, che risponde colpo su colpo con un tempo fuori da ogni logica: 2'02''741. Grandissimo giro anche per Rossi, che chiude la prima fila. Sorridono Honda e Yamaha, ma anche Lorenzo: per la prima volta davanti al compagno di squadra Dovizioso.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.