Ufficiale: Lipsia e Salisburgo giocheranno la Champions League

Appartenendo entrambe alla Red Bull, c'era il rischio che una delle due venisse estromessa dalla Champions League: la Uefa ha ammesso entrambe.

1k condivisioni 0 commenti 5 stelle

di

Share

Per il Lipsia sarebbe stata una beffa. Negli ultimi mesi si è parlato molto del problema che avrebbe dovuto affrontare la Red Bull. Col Salisburgo che ha vinto il campionato austriaco e il Lipsia che si è piazzato secondo in Bundesliga qualificandosi alla fase a gironi della prossima Champions League, si pensava che una delle due avrebbe dovuto rinunciare alla massima competizione europea.

Nel regolamento Uefa, infatti, c’è scritto che due club di Champions non possono avere la stessa proprietà. Ancora più nel dettaglio: lo stesso investitore non può immettere nelle due società più del 30% del giro d’affari delle stesse. Proprio per questo la società tedesca sembrava spacciata. Questo perché fra le due avrebbe avuto la precedenza il Salisburgo che al termine del proprio campionato ha occupato una posizione migliore di quella del Lipsia.

In realtà però alla Red Bull sapevano di poter dormire sonni tranquilli. L’anno prossimo (se il Salisburgo supererà i preliminari) entrambe le squadre saranno qualificate alla fase a gironi. E potrebbero perfino finire per giocare una contro l’altra. Ecco il comunicato ufficiale della Uefa in merito alla questione:

La Camera Arbitrale dell'Organo UEFA di Controllo Finanziario dei Club (CFCB) ha deciso di ammettere FC Salzburg e RB Leipzig alla UEFA Champions League 2017/18 non avendo rilevato violazioni all'Articolo 5 (Integrità della competizione) del regolamento del torneo.

Dopo un'accurata indagine e a seguito di importanti variazioni amministrative e strutturali da parte dei club (relative ad azienda, settore finanziario, personale, sponsorizzazioni, ecc.), l'organo di controllo UEFA ha ritenuto che nessun individuo o persona giuridica aveva più un'influenza decisiva su più di una squadra partecipante a una competizione UEFA per club.

Come previsto dall'Articolo 34(2) del Codice di procedura dell'organo di controllo finanziario UEFA - Edizione 2015 e dagli Articoli 62 e 63 degli Statuti UEFA, è possibile presentare ricorso al Tribunale Arbitrale dello Sport entro 10 giorni.

L'organo di controllo finanziario UEFA continuerà a monitorare entrambi i club per accertarsi che continuino a rispettare le regole di integrità.

Vota anche tu!

Lipsia e Salisburgo entrambe in Champions League: è giusto?

Leggi di più tra 5

Annulla redirect

Lipsia e Salisburgo: entrambe parteciperanno alla prossima Champions League

Ricevendo entrambe grossi finanziamenti da Mateschitz, capo e padrone della Red Bull, per il regolamento poteva esserci un rischio di conflitti di interesse. In realtà, paradossalmente, proprio gli affari fra i due club annullano questa regola. Se si considerano per esempio solo gli ultimi 8 mesi, il Lipsia ha acquistato Keita, Upamecano, Schmitz e Bernardo dal Salisburgo.

Timo Werner
Timo Werner esulta dopo un gol

Proprio questi trasferimenti fanno sì che gli investimenti di Mateschitz nel club austriaco siano inferiori al 30% del giro d'affari della società, che quindi può aggirare la regola. Oliver Mintzlaff, amministratore delegato del Lipsia, aveva parlato dell’argomento mostrandosi giustamente tranquillo:

Abbiamo fatto i compiti. Sappiamo a che cosa andiamo incontro e non siamo minimamente preoccupati.

La Red Bull finanzia infatti entrambi i club, ma se a Salisburgo è la proprietaria del club, a Lipsia (sulla carta) fa solo da sponsor. Proprio per questo l’allarme rosso a Lipsia e Salisburgo era ingiustificato. I due club parteciperanno alla prossima Champions League. Ora suona l’allarme biancorosso. Come il colore delle maglie di Lipsia e Salisburgo.

Share

Vota

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.