Incidente a Roma, Stefano Fiore indagato per omicidio colposo

Tamponamento mortale per un 22enne domenica 16 aprile su via Flaminia: l'ex calciatore alla guida di uno dei mezzi coinvolti.

Stefano Fiore, ex centrocampista della Lazio

126 condivisioni 0 commenti

di

Share

L’ex calciatore della Lazio e della Nazionale italiana Stefano Fiore è nel registro degli indagati per la morte di un ragazzo di 22 anni, avvenuta nella notte tra domenica 16 aprile e lunedì 17 in seguito a un incidente stradale verificatosi nella domenica di Pasqua sulla sulla SS 3, nota come via Flaminia, a pochi metri dal centro Rai di Saxa Rubra, a Roma.

I fatti risalgono alle 13 di domenica scorsa. Fiore era alla guida della propria automobile, dove viaggiavano anche sua moglie e le due figlie della coppia. La macchina che precedeva l’auto guidata dall’ex calciatore ha rallentato improvvisamente, provocando un tamponamento a catena che ha coinvolto complessivamente cinque mezzi. Sul posto sono intervenuti i soccorritori del 118 e i vigili del fuoco: 12 i feriti, di cui tre in condizioni molto grave. Tra questi, il 22enne, che era seduto sul lato passeggero a bordo di un’automobile guidata dal padre, rimasto invece illeso. Il giovane ha perso la vita dopo un giorno di ricovero.

Secondo il pubblico ministero Antonio Clemente ci potrebbe essere l’alta velocità alla base dell’impatto: così Fiore, che ha compiuto 42 anni proprio nella giornata di Pasquetta, è stato iscritto nel registro degli indagati per omicidio colposo.

Stefano Fiore, con il Parma dal 1997 al 1999
Stefano Fiore

Incidente mortale a Roma, Fiore sarà ascoltato dalle autorità

A riportare la notizia è stato il Corriere della Sera. Dai primi accertamenti l’ex centrocampista azzurro, 38 presenze e due reti in Nazionale, non è risultato essere in stato di ebbrezza al momento dell’incidente, ed è tuttora in possesso della propria patente.

Stefano Fiore, indagato per omicidio colposo
Stefano Fiore ai tempi della Lazio

L'apertura del fascicolo per omicidio colposo per mano del pm Clemente si aggiunge all’autopsia disposta dal magistrato sul corpo del 22enne deceduto e ai rilievi effettuati dagli agenti della Polizia stradale sul luogo del violento impatto. L’andatura dell’automobile guidata dall’ex calciatore nato a Cosenza nel 1975 sarà l’elemento fondamentale per chiarire le responsabilità di Fiore. Al momento l’ex trequartista, che in Serie A ha vestito le maglie di Parma, Padova, Udinese, Lazio e Fiorentina e in carriera ha all’attivo anche un’esperienza in Liga con il Valencia, non è stato ancora ascoltato dalle autorità.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.