Calciomercato Milan: obiettivi Morata e Aubameyang, tutti i nomi

Lungimiranza e programmazione, il progetto del Milan è ambizioso: il calciomercato è il terreno principale sul quale lavorare. Da Aubameyang a Morata, tutti i nomi.

244 condivisioni 0 commenti 2 stelle

di

Share

Il volante ha il potere di accelerare il flusso dei pensieri. I viaggi in macchina aprono la mente, mentre le mani guidano la testa vaga, pensa e partorisce idee quasi insperate. L'auto ascolta, consiglia: soprattutto quando hai di fronte un buon compagno di viaggio. Per credere, domandate a Montella. E chissà cosa avrà mai pensato l'aeroplanino quando ieri, sulla sua auto, è uscito da Casa Milan assieme a Marco Fassone, nuovo ad rossonero. A tante cose, certo, di cui una in particolare: il calciomercato.

Programmazione e lungimiranza. A questo Milan serve una strategia, da subito. Un piano per tornare grande, magari seguendo quel modello Juventus capace di annullare anche lo strapotere del Barcellona. Dal marketing alla gestione di Milanello, fattori fondamentali per un brand da rilanciare. Ma è vietato scordarsi del campo, dei giocatori: possibilmente nomi grossi. Per questo, nell'imminente sessione estiva di calciomercato, il nuovo ds Mirabelli farà di tutto per accontentare allenatore e tifosi.

L'ingresso all'Europa League sarà un fattore determinante per indirizzare la stagione. Entrate in denaro, respiro internazionale e possibilità di uscire dai confini della Serie A. Il rinnovo di Montella, intanto, non è una priorità del Milan. La fiducia nell'allenatore c'è, questione di risultati. E di obiettivi, soprattutto nel calciomercato. Ieri Massimiliano Mirabelli era a Monaco per visionare da vicino Aubameyang, profilo opzionato da tempo e grande suggestione per l'ambiente rossonero. Anche se in cima alla lista dei desideri milanisti c'è un altro nome: Alvaro Morata.

Calciomercato Milan: tutti i nomi per rinascere

Cercasi trascinatore. Uno capace di caricarsi sulle spalle pressioni e squadra. L'attacco del Milan in questo momento gode di un Deulofeu capace di dare micidiali accelerate alla transizione. Domanda, rimarrà? E Bacca, quando tornerà a segnare a raffica? Risposta breve e concisa: serve un super centravanti centrale da pescare nel mare del calciomercato. Giovane, prolifico e bello da vedere. E i nomi in lizza per questo prezioso ruolo, come detto, sono due: Morata e Aubameyang. Per lo spagnolo, da non sottovalutare, il desiderio della fidanzata - Alice Campello - intrigata dall'idea di trasferirsi a Milano.

Vota anche tu!

Chi preferireste al Milan, Morata o Aubameyang

Leggi di più tra 5

Annulla redirect

Ora, la situazione per arrivare a questi due nomi non è facile. Servono tanti soldi, disponibilità cash. Ma se prima Galliani abbassava la testa solo a sentir pronunciare determinate cifre, adesso con il Sig. Li il discorso è diverso. La disponibilità c'è. Le idee e il desiderio di stupire pure.

Altro nome suggestivo è quello di Lukaku. Il fratello dell'attaccante dell'Everton è in Italia alla Lazio, magari la sua referenza sulla Serie A potrebbe avere un'influenza sul fratello. Ma la concorrenza per il capocannoniere della Premier League è foltissima, Manchester United e soprattutto Chelsea lo marcano stretto. I Blues, in particolare, sono in attesa di definire il futuro di Hazard e Diego Costa, e questa stallo potrebbe avvantaggiare il Milan. L'agente di Romelu è Mino Raiola, uomo legato alle vicende rossonere. A proposito, Donnarumma: il nodo del suo rinnovo è forse lo step principale da superare per gettare le basi del Milan che verrà.

Ci piacerebbe avere all'interno del nostro club uno o due profili altissimi

Parola di Fassone durante la conferenza stampa di presentazione della proprietà cinese. Perché il nuovo Milan deve essere costruito assieme, con l'assenso di allenatore e dirigenti. E ieri Mirabelli era già al lavoro, a Monaco: occhi puntati su Aubameyang, vecchia conoscenza di Milanello, uno capace di realizzare 152 gol dal giorno del suo addio. E poi c'è Kalinic, uno che di gol in salsa italiana se ne intende eccome. Il suo rifiuto alla Cina è un chiaro segnale, vuole rimanere ad alti livelli nel calcio che conta, magari alla corte di Montella: suo grande estimatore.

Un Fabregas per il centrocampo

Fabregas, centrocampista del Chelsea
Fabregas, il grande nome per il centrocampo del Milan

Basta parametri zero. Il Milan vuole tornare a fare il Milan. Serve quindi un rinforzo di esperienza, nomi? Fabregas, proprio lui: lo spagnolo, da tempo corteggiato da Galliani, è prossimo ai trent'anni. Il centrocampista del Chelsea è consapevole che per andare avanti dovrà giocoforza ridursi l'ingaggio, anche se la parola Londra attualmente per lui fa rima con felicità. Certo, Conte lo adopera col conta gocce, ma la famiglia dell'ex Barcellona nella City vive alla grande. Prezzo? Non meno di 30 milioni, da capire se sarà una cifra solvibile dalla nuova proprietà rossonera.

Top player in attacco e campioni a centrocampo. Gente con le spalle larghe, trascinatori veri. Roba alla De Rossi, per intenderci: profilo gradito da Montella e soprattutto dal futuro non ancora definito. Altro nome intrigante è quello di Corentin Tolisso, centrocampista classe 1994 vicino al Napoli la scorsa estate e conteso anche della Juventus. Un modello bianconero tutto da ricalcare, con programmazione e lungimiranza. Perché a questo Milan serve una strategia, da subito.

Share

Vota

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.