Barcellona vs Juventus, Moggi: "Loro non hanno un allenatore"

Intervistato da As, l'ex dirigente della Juventus lascia poche speranze ai blaugrana: "La difesa bianconera non è come quella del Psg e il Barça è senza allenatore".

933 condivisioni 0 commenti

di

Share

Non ci sarà un'altra remuntada, mettetevi il cuore in pace: il Barcellona non potrà recuperare il 3-0 subito all'andata in casa della Juventus. Parole e musica di Luciano Moggi che, intervistato da As alla vigilia del big match del ritorno dei quarti di Champions League al Camp Nou fra i catalani e i bianconeri, non lascia speranze ai padroni di casa.

Moggi parla anche di calciopoli e rivela che, nonostante i vari gradi di condanna, non molla: il prossimo passo è il ricorso alla Corte Europea, sicuro di essere vittima di una palese ingiustizia. Un'ingiustizia che secondo lui ha finito per colpire tutto il calcio italiano, abbassandone il livello. E difende anche Andrea Agnelli:

La gente deve capire che i club sono ostaggio degli ultras.

Poi, tornando al match fra Barcellona e Juventus, ammette che contava in un risultato positivo per i bianconeri nella sfida dell'andata, perché i blaugrana a Malaga erano parsi in palese difficoltà e Lionel Messi, normalmente faro della squadra, non sta vivendo il suo momento migliore. La sfida, insomma, non è chiusa, ma un Barça come quello dell'andata non ha speranze.

Barcellona v Juventus, Moggi contro Luis Enrique: "Non hanno allenatore"

Oltre alla forza della Juventus, però, il vero problema del Barcellona, sempre secondo Moggi, è un altro e coinvolge Luis Enrique:

È senza allenatore. Se un tecnico dice "alla fine di quest'anno me ne vado" è come se già non ci fosse più. La squadra è demotivata, senza idee, senza forza. E in campo, si vede. Il centrocampo non sostiene né il tridente d'attacco né la difesa, che quest'anno non funziona bene.

Iniesta contro la Juventus
Andres Iniesta e tutto il centrocampo del Barcellona sono stati il punto debole contro la Juventus, secondo Moggi

E alla domanda se contro la Juventus veda come possibile una rimonta come quella che al Barcellona riuscì nel ritorno contro il Paris Saint-Germain, Moggi non usa mezzi termini, anzi affonda il coltello nella piaga:

No, assolutamente. La difesa della Juventus è un'altra cosa, anche se credo che, per esempio, contro il Real Madrid sarebbe molto più dura.

Luciano Moggi
Moggi ha annunciato che ricorrerà alla Corte Europea

A proposito di Real Madrid, non manca un cenno a Zidane:

Non so se la sua cessione al Real sia stato il miglior colpo della mia carriera. So però che col ricavato della vendita abbiamo preso Buffon, Nedved e Thuram. Tornare nel mondo del calcio? Sinceramente è così divertente guardare da fuori tutte la ca**te che fanno gli altri...

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.