Crisi Bundesliga? Rischia di non avere club nelle semifinali europee

La scorsa settimana sono state sconfitte Bayern, Schalke e Borussia Dortmund: il campionato tedesco potrebbe non portare nemmeno un club in semifinale dopo 12 anni.

La Bundesliga potrebbe non riuscire a portare nemmeno una squadra in semifinale delle coppe europee

1k condivisioni 0 commenti

di

Share

Perdere, perdere, perdere. Per tre volte, in poco più di 24 ore. E la Bundesliga è in crisi. Per quest’anno certo, ma i campanelli d’allarme vanno colti in tempo. Perché sennò diventano veri e propri allarmi rossi. Borussia Dortmund, Bayern Monaco e Schalke: le uniche tre tedesche rimaste fra Champions League ed Europa League sono tutte state sconfitte.

Storie diverse, partite diverse, risultati diversi, situazioni diverse. Il Borussia Dortmund, attualmente quarto in Bundesliga, veniva dall’attentato. I giocatori erano scossi, molto scossi. Probabilmente non avrebbero dovuto giocare. Ma la partita rischia di essere decisiva per l’estromissione dei gialloneri. Rimontare il 2-3 a Monaco non sarà facile.

Per lo Schalke la situazione è pressoché drammatica. Il 2-0 è un risultato recuperabile, è evidente, ma l’Ajax ha dimostrato di essere nettamente più forte senza concedere neanche un’occasione. Complicata anche la situazione del Bayern Monaco. Dopo essere andati in vantaggio in casa col Real Madrid i bavaresi sono stati rimontati dalla doppietta di Cristiano Ronaldo. E, viste le tante assenze, recuperare al Bernabeu non sarà facile. Se Borussia Dortmund, Bayern Monaco e Schalke dovessero uscire non ci sarebbero squadre della Bundesliga nelle semifinali delle competizioni europee.

Bayern Monaco esultanza
I giocatori del Bayern Monaco esultano dopo un gol

Bundesliga, nemmeno un club in semifinale?

Per le tedesche questa situazione è inusuale. È dal 2005 che ogni anno almeno un club della Bundesliga arriva nelle semifinali delle competizioni europee. Nel 2004-05 fu il Bayern Monaco l’ultima ad essere eliminata. Perse 4-2 l’andata dei quarti contro il Chelsea, vincendo 3-2 al ritorno. Le altre squadre erano già state eliminate. Alemannia Aachen, Schalke e Stoccarda erano uscite ai sedicesimi di Coppa Uefa, mentre Bayer Leverkusen e Werder Brema erano state battute agli ottavi di Champions League.

Vota anche tu!

La Bundesliga è davvero il secondo campionato d'Europa come da classifica Uefa?

Leggi di più tra 5

Annulla redirect

In Bundesliga ci sono tanti, tantissimi talenti. Ma c’è un cambio generazionale. Club come Schalke, Bayer Leverkusen e Wolfsburg, che negli ultimi anni sono sempre state fra le prime, sono in crisi, e sono cresciute Hoffenheim e Lipsia, attualmente terza e seconda forza in Bundesliga ma che l’anno scorso non si erano qualificate per le competizioni europee. Delicata anche la situazione del Dortmund, non soltanto per l’attentato. Con le cessioni di Hummels, Gündogan e Mkhitaryan ha preso tanti giovani che però ancora non possono essere pronti per competere a certi livelli. E il Bayern ha affrontato il Real Madrid privo di Hummels e Lewandowski, non due qualsiasi. Per questo si può perdere, perdere e perdere, ma prima di definire in crisi la Bundesliga ce ne passa…

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.