Atletico Madrid, Carrasco fa il Griezmann: 3-0 all'Osasuna

La doppietta del belga e il gol di Filipe Luis regalano la vittoria a Simeone. Nel finale Sirigu para due rigori. Esordio in campionato per Cerci.

1k condivisioni 0 commenti

di

Share

Si chiude con i due rigori parati da Sirigu, il sabato comunque trionfale dell'Atletico Madrid. Al Vicente Calderon è tutto fin troppo facile per gli uomini di Diego Pablo Simeone: contro l'Osasuna finisce 3-0, ma solo i miracoli del portiere italiano evitano un passivo ancora più pesante per la formazione di Vasiljevic. Protagonista assoluto è Yannick Carrasco: il belga fa le veci di Griezmann e si regala una doppietta, poi nel finale sbaglia dal dischetto.

Errore dagli undici metri anche per Thomas Partey, quando il risultato era già stato sigillato dal gol di Filipe Luis. Contro i navarri, sempre più ultimi in Liga, l'Atletico fatica comunque pochissimo per conquistare tre punti fondamentali per il terzo posto. Ora sono 65 i punti in classifica, quattro in più del Siviglia (di scena domani a Valencia). Stessa distanza che separa la formazione del Cholo dal Barcellona secondo (chiamato a superare in serata la Real Sociedad). 

Il ritorno dei quarti di Champions League chiama, martedì i madrileni saranno chiamati a difendere l'1-0 in casa del Leicester. Ecco allora che Simeone strizza più di un occhiolino al turnover. Ben cinque i cambi rispetto alla gara d'andata contro le Foxes: tra i giocatori a riposo anche Griezmann. Nella ripresa c'è spazio anche Thiago e Alessio Cerci: il primo si gode l'ovazione del Calderon dopo 4 mesi di assenza, l'ex Torino e Milan l'esordio in campionato.

Atletico Madrid, ci pensa Carrasco

Cinque in linea, più gli altri a dare una mano: già a vederlo schierato in campo, l'Osasuna tradisce immediatamente le proprie intenzioni tattiche. All'Atletico Madrid serve insomma una mezz'ora per carburare e prendere le misure degli spazi navarri. Correa è il più attivo lì davanti, vuole legittimare la fiducia concessa da Simeone e si vede. I panni di Griezmann li veste però un suo compagno di squadra, quello con il numero 10 sulle spalle.

Al 30' spaccato ci pensa Yannick Carrasco a far sciogliere la burrosa resistenza dei Rojillos. Il destro del belga termina dritta e precisa all'angolino, per il 13° gol da fuori area dei Colchoneros: un record per questa Liga. Per l'ala classe 1993 si tratta del 9° centro in campionato: per la doppia cifra dovrà attendere giusto il tempo di rientrare dall'intervallo.

Ritorni graditi e super Sirigu

Già al 47° il talento belga concede il bis: il cross di Gaitan è morbido e Carrasco non deve far altro che spingerlo in porta di testa. È il suo 10° sigillo in questa Liga, il 14° stagionale per una delle stelle più lucenti dei Colchoneros. Più tardi, quando il cronometro segna il 61', ecco il terzo acuto dell'Atletico Madrid: stavolta è Filipe Luis a trovare la rete con un delizioso destro a giro. Per il brasiliano si tratta del 3° gol in campionato, bottino raggiunto interamente nelle ultime quattro giornate.

Il match è virtualmente chiuso, ma le emozioni non si esauriscono qui. Prima del terzo gol dell'Atletico, Sirigu fa le prove generali superandosi in due occasioni sul malcapitato Fernando Torres. È nel finale però l'ex portiere di Palermo e PSG si supera: l'arbitro concede due rigori ai padroni di casa, entrambi neutralizzati dal numero uno sardo. Carrasco macchia così una prestazione altrimenti stratosferica, mentre Thomas Partey lo emula suo malgrado in pieno recupero. Prima dell'incredibile finale di gara, Simeone aveva mandato in campo sia Thiago che Alessio Cerci. Per il primo il Vicente Calderon si alza in piedi per salutare il rientro dopo quattro mesi d'assenza. L'ala di Velletri trova invece il debutto in questo campionato: l'ultima apparizione in Liga risaliva ormai al dicembre 2014.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.