Gattuso e il derby di Milano: "Se giocassi presserei steward e tifosi"

Prosegue il countdown verso il derby Inter-Milan, una partita che Gennaro Gattuso ha giocato tante volte: "Oggi vorrei giocare, il problema è che sarei morto dopo 5'...".

Gennaro Gattuso

1k condivisioni 0 commenti

Share

Manca ormai pochissimo al derby di Milano. Alle 12.30 Inter e Milan si sfideranno a San Siro per la 32esima giornata di Serie A. Di questa partita sentitissima ha parlato un grande ex rossonero, Gennaro Gattuso, intervistato dalla Gazzetta dello Sport. Se oggi ne avesse la possibilità, Ringhio scenderebbe in campo e darebbe l'anima com'era solito fare ogni domenica. 

"Presserei anche steward e tifosi"

È nostalgico Gennaro Gattuso, non potrebbe essere altrimenti all'indomani della cessione del Milan da parte di Berlusconi: 

Quando una pagina si chiude, anche se non vuoi fare bilanci, la mente corre da sola. Ho mille ricordi, infinite emozioni. Sapete cosa vorrei fare oggi? Vorrei giocare il derby per fare un regalo al presidente. Indosserei la maglietta bianca, quella delle finali e delle grande occasioni, i pantaloncini, i parastinchi. E poi via, in campo: con Paolo, Billy, Andrea, Pippo. Noi, il Milan. Per salutare Berlusconi e per vincere il derby. Il problema è che dopo cinque minuti sarei morto, ma in quei cinque minuti presserei anche gli steward e i tifosi.

"Il Milan di Berlusconi, una macchina perfetta"

Gattuso parlerebbe per ore del suo ex presidente:

Berlusconi aveva costruito una macchina perfetta. Il segreto non era solo prendere i campioni, ma aver organizzato tutto nel modo migliore. Tu dovevi pensare solo a non dimenticare le scarpe, per il resto c’era la società. Credo stia soffrendo più Galliani, ma anche il presidente si sentirà vuoto. Ha preso il club in tribunale e l’ha portato in cima al mondo. Se tornerà grande? Solo il tempo darà le risposte. Però ai cinesi una cosa voglio dirla: il Milan deve stare nel suo habitat naturale, ossia l’Europa. 

Il mancato passaggio al Boca Juniors

Non solo il derby di Milano, Ringhio avrebbe potuto giocare un'altra stracittadina molto sentita:

Avrei potuto giocare Boca Juniors-­River Plate. Prima di andare al Sion (nel 2012, ndr) avevo trovato l’accordo con il Boca, ma i bimbi erano troppo piccoli e alla fine decisi di evitare.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.