Ufficiale, Juventus: Dybala, una Joya e un rinnovo fino al 2022

Il sinistro, la Joya infinita, la personalità e la voglia di vincere la Champions League: la Juventus ha scelto, avanti con Dybala. Ufficiale il rinnovo fino al 2022.

Dybala

1k condivisioni 0 commenti

di

Share

È sempre più una Joya. Lo sarà ancora per molto tempo, sì. In una parola: rinnovo. Dybala e la Juventus, 'storia di un grande amore'. Nobilitato ancor di più dalla meravigliosa doppietta contro il Barcellona. Sinistro da matti, classe infinita e personalità da calciatore vissuto. Insomma, vietato farselo scappare: uno così.

Ah, Dybala. Giù il cappello signori: la storia, forse, sta cambiando. Questo argentino è il nuovo argentino. La notte magica dello Stadium ha sancito l'ingresso ufficiale di Paulo nel club esclusivo dei più grandi del mondo. Cose solo per un eletto. Niente più capricci, basta musi lunghi dopo le sostituzioni: solo bellezza.

L'annuncio del rinnovo è arrivato, è tutto ufficiale. Dybala, era ancora legato al contratto fino al 2020 firmato nel 2015, quando la Juventus lo ingaggiò dal Palermo. E ora la storia sarà sempre più bianconero: tra gol, personalità e un futuro ancora da scrivere.

Calciomercato Juventus: 2022 volte Dybala

Viso d'angelo di un adolescente, personalità di un calciatore di trent'anni. Tutto possibile, se ti chiami Dybala. Cuore argentino, nonno polacco e bisnonna italiana: il DNA di Paulo è questo. La Joya ama visitare i luoghi della sua vita, tra viaggi e abbracci con le persone a lui care. C'è un posto, però, che Dybala vedrà sempre più spesso: lo Juventus Stadium.

La scadenza del contratto dell'argentino è stata allungata fino al 2022. Semplicemente perché oltre a quella data, per regolamento, non si può andare. Già, Dybala ha firmato. La notizia era rimbalzata un po' ovunque già nella serata di ieri. E oggi è arrivata l'ufficialità, con buona pace del Barcellona. E chi lo vorrà, dovrà bussare alle porte di Corso Galileo Ferraris e trattare con la Juventus: non c'è alcuna clausola rescissoria. La chiave per aprire la trattativa sarà un'offerta indecente. Tradotto: Paulo è in cassaforte.

Stipendio? Il massimo del tetto salariale, intorno ai 7.5 milioni di euro: esatto, come il connazionale Higuain. Numeri a parte, alla Juve sono convinti di avere in casa un fenomeno. Guai, un giocatore così non si vende. E una vittoria europea potrebbe sancire definitivamente un patto di sangue, roba eterna: l'unione della Joya ai colori bianconeri. 'Fino alla fine'.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.