Bayern Monaco, Ancelotti criticato: "Non doveva far meglio di Guardiola?"

Durissime le critiche dei media tedeschi contro Carletto: proprio come Guardiola negli ultimi tre anni anche per lui il triplete è, paradossalmente, un obbligo.

Il Real Madrid ha battuto il Bayern Monaco. Ora Ancelotti viene criticato dai media tedeschi

962 condivisioni 0 commenti 5 stelle

di

Share

Critiche, critiche e ancora critiche. Carlo Ancelotti ha appena assaporato quanto vissuto da Pep Guardiola nei tre anni al Bayern Monaco. Lo spagnolo ha vinto, anzi stravinto, la Bundesliga. Tre volte su tre. Ma è sempre stato criticato perché col Bayern Monaco è uscito ogni volta in semifinale di Champions League. Il suo predecessore, Jupp Heynckes, d’altronde, aveva vinto il triplete nel 2013. Guardiola doveva eguagliarlo. Ma non ci è riuscito.

A inizio anno Ancelotti era stato sfiorato da qualche critica, benché fosse partito, come unico allenatore della storia del Bayern Monaco, con 8 vittorie nelle prime 8 partite. Fra settembre e ottobre, infatti, ha conquistato appena due pareggi in tre partite, e a novembre ha prima pareggiato con l’Hoffenheim, poi perso con Borussia Dortmund e Rostov, permettendo al Lipsia di scappare a +3 in classifica.

Dallo scontro diretto col Lipsia in poi però i risultati erano stati eccellenti: 3-0 alla RB, un doppio 5-1 all'Arsenal e poi un 4-1 al Borussia Dortmund. Nelle partite importanti il Bayern Monaco non ha mai fallito. Fino alla gara con il Real Madrid. Lì lo scivolone è stato pesante, al punto da mettere in dubbio tutto. Qualificazione compresa.

Vota anche tu!

Il Bayern Monaco riuscirà a qualificarsi?

Leggi di più tra 5

Annulla redirect

Bayern Monaco, dura la critica ad Ancelotti

Dal 2010 (escluso il 2011) i bavaresi sono sempre arrivati almeno in semifinale di Champions League. Sei volte nelle ultime sette edizioni. Numeri importanti, che fanno capire quanto il Bayern Monaco sia effettivamente cresciuto in Europa. Proprio per questo la sconfitta col Real Madrid brucia, brucia tantissimo. Ancelotti doveva essere colui che riuscito a portare i bavaresi fino al trionfo. Ed ecco che basta una partita storta per far sì che in Germania si torni a criticare Ancelotti. Il giornale Die Zeit è stato pesantissimo

È  tempo di verità: quale di queste farà più male ai tifosi del Bayern? Che Lahm forse non giocherà mai più una partita di Champions di fronte al proprio pubblico? Che il Bayern debba essere contento di aver perso 2-1? Che il migliore è stato Neuer?

Carlo Ancelotti
Carlo Ancelotti in Bayern Monaco-Real Madrid

Le critiche però non sono rivolte solo alla squadra, ma in particolare all'allenatore. Perché in Baviera sono abituati a vincere il campionato, ora vogliono il triplete. Quello che Guardiola non è riuscito a replicare, il motivo per il quale ci si è affidati ad Ancelotti. Lui d'altronde ha sempre detto di preferire la Coppa e da quelle parti hanno gusti simili. Ma per ora li ha delusi:

Si diceva che i bavaresi nelle partite importanti ci sarebbero sempre stati. Non è stato così. Si diceva che in primavera con Ancelotti, a differenza che con Guardiola, la squadra sarebbe cresciuta. Eppure solo nel parcheggio dello stadio, finita la partita, si sta più fermi di quanto lo siano stati i giocatori del Bayern contro il Real Madrid. Per trovare del positivo bisogna guardare solo il primo tempo...

La critica è evidentemente esagerata, anche perché il Bayern non è ancora eliminato e Neuer a fine partita ha sottolineato il fatto che il Real non sia affatto superiore. Fa però anche capire che a Monaco non basta vincere. Bisogna farlo sempre, in tutte le competizioni. Perché se le cose vanno diversamente lì i giornali criticano, criticano e criticano. Ancelotti dovrà abituarsi, come ha fatto Guardiola. O altrimenti, dovrà vincere.

Share

Vota

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.