Manchester United, Schweinsteiger parla del suo rapporto con Mourinho

Il centrocampista tedesco, da poco trasferitosi a Chicago, ha parlato per la prima volta del suo complicato rapporto con lo Special One.

428 condivisioni 0 commenti

di

Share

Prima l'esclusione dalla prima squadra, poi il reintegro e infine la partenza. È questo il travagliato percorso seguito da Bastian Schweinsteiger da quando sulla panchina del Manchester United si è seduto José Mourinho. Nonostante la sua volontà di giocare e la sua costante voglia di faticare e allenarsi, il tedesco ha visto il campo solamente in un paio di occasioni.

Poi a gennaio l'inizio di una nuova avventura: Schweinsteiger prende l'aereo e vola sulle rive del lago Michigan per giocare nella MLS con i Chicago Fire. Solo qualche giorno dopo la sua partenza era stato lo stesso Mourinho a spiegare la situazione, scusandosi con il suo ex giocatore per il trattamento riservatogli ed elogiandolo con le migliori parole possibili per il suo impegno e la sua personalità. 

Un'azione di Schweinsteiger in MLS
Schweinsteiger in azione con la maglia dei Chicago Fire

Un gol all'esordio e una nuova sfida da affrontare, alla tenera età di 33 anni. Per Schweinsteiger la nuova vita americana non sarà facile come si immaginava, ma i presupposti per chiudere al meglio una straordinaria carriera ci sono tutti. 

Schweinsteiger: "Con Mourinho poteva andare meglio"

Mourinho si è ovviamente scusato anche con me e ha dimostrato di aver un carattere molto forte. Si è creata una situazione spiacevole per entrambi e di conseguenza il rapporto tra noi si è incrinato.

Nessun rancore, nessuna frecciatina, nessuna vendetta verbale. Schweinsteiger si conferma un signore: 

L'importante è il bene del Manchester United. Questo è quello che volevo e quello che spero ancora, nonostante non sia più uno di loro. Spero si qualifichino per la Champions League. Li seguirò sempre con affetto.

Uno scatto di Schweinsteiger in azione con la maglia del Manchester United
Schweinsteiger in azione all'Old Trafford

Parole d'amore, di riconoscenza. Non a caso i tifosi si sono sempre schierati dalla sua parte, definendolo uno dei più grandi giocatori che abbia mai vestito la maglia dei Red Devils. Non tanto per le prestazioni sportive quanto per il suo carisma, per il suo modo di essere e di onorare i colori del glorioso club di Manchester. Insomma, nonostante MourinhoSchweinsteiger dalle parti di Old Trafford è riuscito comunque a lasciare il segno. 

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.