Immortale Veron: in campo a 42 anni con il suo Estudiantes

A tre anni dall'ultima presenza biancorossa, Juan Sebastian Veron torna in campo. Il presidente dell'Estudiantes ha giocato 59 minuti contro il Barcellona Guayaquil.

1k condivisioni 0 commenti

di

Share

Non c'è ritiro che tenga per Juan Sebastian Veron. A più di tre anni dall'ultima presenza con la maglia del suo Estudiantes, il presidente è tornato in campo nella sfida al Barcellona Guayaquil, valida per la fase a gironi di Copa Libertadores. Un ritorno attesissimo da parte di tutti i tifosi biancorossi, che hanno così potuto assistere al rientro in campo del loro idolo per ben 59 minuti, ovvero fin quando mister Nelson Vivas ha optato per la sostituzione della Brujita in favore di Juan Cejas. Rientro parecchio amaro per Veron, che ha lasciato il campo sul punteggio di 0-1 per gli ospiti. Al 92' poi ci ha pensato Ariel Nahuelpan a siglare la rete che ha sancito lo 0-2 finale per gli ecuadoregni.

Contratto di 18 mesi per Veron, che verosimilmente continuerà a dare il suo contributo almeno fino al 2018. Immortale ed eterno il centrocampista argentino, ritiratosi e poi tornato in campo ormai più volte nel corso della sua infinita carriera. Paradossale la vicenda che ha portato l'ex Lazio e Inter a vestire nuovamente la maglia del club in cui ha ricoperto praticamente tutti i ruoli possibili: l'ex direttore sportivo e attuale presidente dell'Estudiantes aveva infatti sposato ad inizio anno la causa dei dilettanti dell'Estrella de Berisso, squadra dilettantistica argentina nella quale accettò di ricoprire un ruolo da allenatore-giocatore. Il richiamo del grande calcio era però davvero troppo grande, e proprio questo ha portato Veron a farsi strappare una promessa dai tifosi biancorossi: qualora quest'ultimi avessero acquistato almeno il 65% degli abbonamenti per il nuovo stadio dei biancorossi di La Plata, lui sarebbe ufficialmente tornato a vestire la maglia del club che lo ha svezzato e consacrato ad altissimi livelli in patria.

Detto fatto, la quota è stata raggiunta con estrema facilità. Peccato però che il ritorno in campo di Veron sia slittato: nel corso di un impegno amichevole contro il San Lorenzo infatti, il patron dei Pinchas aveva rimediato una mialgia al tendine del ginocchio sinistro, che ne ha messo a rischio addirittura il possibile ritorno all'attività agonistica. Tutto è bene quel che finisce bene però, con Veron che è regolarmente tornato proprio in occasione della sfida agli ecuadoregni.

Veron, l'obiettivo è la vittoria

L'idea che ha portato il buon Juan Sebastian a tornare in campo è sostanzialmente una: aiutare il suo Estudiantes a raccogliere successi a livello nazionale e continentale. Difficile però adesso fare calcoli almeno per la Copa Libertadores: dopo due partite giocate la società di La Plata è ancora a quota 0 punti nel gruppo 1 della fase a gironi, a 3 punti dal Botafogo secondo in classifica. Per staccare il pass per i play-off serviranno dunque una serie d'incastri ad oggi un po' complicati, nonostante un calendario ancora abbastanza ricco. Più facile agguantare un posto sul podio del campionato: la Primera Division sta attualmente sorridendo all'Estudiantes, terzo in classifica - ad ex aequo con il San Lorenzo -  ad un punto dalla seconda piazza, occupata dal Newells Old Boys. Sei invece le lunghezze che li separano dal sorprendente Boca Juniors dell'ex Palermo Guillermo Barros Schelotto, capolista in solitaria. Che l'avvento in campo di una figura carismatica come Veron possa spingere i compagni, nonché propri tesserati, a dare ancora di più in vista di questo scorcio di stagione?

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.