I migliori cinque giocatori dell'Eurolega 2016/17

Al termine della regular season, tra assist, stoppate, tiri impossibili e vagonate di punti, abbiamo individuato i migliori cinque giocatori dell'Eurolega di quest'anno.

Teodosic-De Colo, coppia d'oro per il CSKA

17 condivisioni 0 commenti

di

Share

La regular season d'Eurolega è arrivata alla conclusione. Giunti dunque al termine della prima lunga fase di questo cammino europeo, è arrivato il momento di tirare le prime somme. Abbiamo allora deciso di individuare i migliori cinque giocatori del torneo, quelli capaci di decidere da soli una partita e che più di una volta hanno trascinato la propria squadra alla vittoria. Con i tantissimi fenomeni che hanno calcato i parquet dell'Eurolega quest'anno, sceglierne solo cinque non è stato affatto facile, anzi. Escludere gente del calibro di Spanoulis, Singleton e Navarro è stata un'impresa ardua, ma ci abbiamo provato. Andiamo allora a scoprire chi sono.

Milos Teodosic, il miglior assist-man d'Eurolega

Milos Teodosic ha spesso incantato il pubblico coi suoi assist

Nel nominare la parola assist, in Eurolega, il primo nome che salta alla mente non può che essere quello di Milos Teodosic. Il giocatore serbo, che dal 2011 fa le fortune del CSKA Mosca, è il re di questa categoria e, non a caso, si è piazzato al primo posto nella speciale classifica dedicata appunto agli assist. Teodosic ne ha serviti ben 173 in 24 partite, chiudendo con una media di 7.2 a partita. Ma i suoi non sono semplici passaggi vincenti. Le sue sono vere e proprie perle messe a disposizione dei compagni che non devono far altro che appoggiare il pallone al ferro. Dietro la schiena, sotto le gambe degli avversari, in no-look o più "semplicemente" con un passaggio baseball schiacciato: Milos Teodosic ha incantato il pubblico dell'Eurolega in ogni modo possibile quest'anno.

Sergio Llull, l'uomo dai canestri impossibili

Tutta la carica di Sergio Llull

A Madrid hanno un nuovo Re. Dopo l'addio di Sergio Rodriguez, finito in NBA a Philadelphia, un altro Sergio è salito sul trono Real. Si tratta di Sergio Llull. Il numero 23 dei blancos quest'anno è stato il vero trascinatore dei suoi, capace di vincere partite letteralmente da solo caricandosi la squadra sulle spalle. Lo scorso novembre, ad esempio, nella tiratissima partita col Panathinaikos ha messo a segno 30 punti in solo 31 minuti. Nella partita col Darussafaka fece persino di meglio con 26 punti e 8 assist in appena 27 minuti. Ma tra le sue vittime non ci sono solo squadre europee: a settembre, coi suoi canestri ha messo KO anche gli Oklahoma City Thunder. Un vero fenomeno. Sergio Llull ha dimostrato più volte di essere un giocatore incredibile ed imprevedibile, capace di accendersi all'improvviso e di segnare il canestro decisivo allo scadere. Quest'anno l'abbiamo l'abbiamo visto segnare da ogni posizione, persino da metà campo. Ma Llull, oltre ad essere un grande realizzatore, è anche un grande passatore, tanto da chiudere al terzo posto nella classifica degli assist man. Quest'anno il Real ha chiuso la regular season al primo posto e gran parte del merito è probabilmente del fenomeno spagnolo.

Ekpe Udoh, il dominatore d'area

Ekpe Udoh del Fenerbahce

Battere il Fenerbahce cercando di dominare sotto canestro è qualcosa di a dir poco utopico. Sì perchè sotto canestro la squadra turca può vantare niente meno che Ekpe Udoh, centro nigeriano scelto dai Golden State Warriors nel 2010 con il numero sei. Per descrivere Udoh però non basta questo. Il vero biglietto da visita del lungo del Fenerbahce è dato dalla prima posizione nella classifica dei rimbalzi catturati in stagione (7.7 di media a partita) e anche in quella delle stoppate date (2.1 a serata). Un vero e proprio fattore nel pitturato. Insieme ad Antic, Bennet e Vesely, Udoh va a formare un vero e proprio muro sotto canestro. Non dimentichiamoci di aggiungere che Udoh ha chiuso la stagione con 11.8 punti di media partita.

Nando De Colo, un uomo chiamato MVP

Nando De Colo del CSKA Mosca

Freddo, lucido, spietato e letale. Sono probabilmente i quattro termini più adatti a descrivere Nando De Colo. Il playmaker francese di origini italiane è senza dubbio uno dei giocatori più forti e fenomenali di questa Eurolega. Già MVP e miglior marcatore della scorsa edizione, il numero 1 del CSKA Mosca è andato in doppia cifra in ben 22 delle 23 partite disputate in questa stagione, confermandosi al secondo posto nella classifica di punti segnati per partita (20.1) e al primo posto per valutazione (22.7 a partita). Anche dalla linea del tiro libero si è dimostrato praticamente infallibile, chiudendo la stagione con oltre il 95% (114 tiri realizzati sui 118 tentati). Scelto dagli Spurs nel 2009 e approdato in NBA nel 2012, nel 2014 ha deciso di tornare in Europa, sposando il progetto CSKA. In estate, dopo una stagione a dir poco fenomenale, ha deciso di rimanere a Mosca e di rifiutare l'NBA. I tifosi del CSKA con due fenomeni in squadra come De Colo e Teodosic non possono che essere estasiati ogni singola partita. 

Keith Langford, il miglior realizzatore d'Eurolega

Keith Langford, il miglior realizzatore d'Eurolega

Il suo Unics Kazan sarà pur arrivato ultimo insieme alla sue ex Olimpia Milano, ma le qualità di Keith Langford sono indiscutibili. Come già successo nel 2014 quando vestiva la maglia dell'EA7 Milano, la guardia americana conquista la classifica marcatori del'Eurolega, chiudendo con una spaventosa media di 21.8 punti a partita. Langford è anche l'unico giocatore ad essere andato sempre in doppia cifra, in tutte le 28 partite che ha disputato, con un minimo di 11 punti e un massimo di 36 (suo career high in Eurolega) nel derby russo col CSKA. Le 8 vittorie dell'Unics nascono tutte dalle sue giocate e dai suoi numeri.Nonostante non sia più un giovincello, il buon Keith è un giocatore di grandissimo valore, che potrebbe far bene in qualsiasi squadra.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.