Champions League, Juventus padrona: 3-0 al Barcellona, Dybala show!

La squadra di Allegri gioca una gara perfetta e disintegra i blaugrana, ipotecando le semifinali. Doppietta dell'argentino, di Chiellini il 3-0.

Dybala fa il fenomeno, Messi no: la Juventus batte 3-0 il Barcellona, semifinali vicine

1k condivisioni 0 commenti

di

Share

Si preannunciava uno spettacolo allo Stadium. Bene, spettacolo è stato, ma soprattutto per i tifosi bianconeri. Nell'andata dei quarti di finale di Champions League la Juventus ha battuto 3-0 il Barcellona mettendo al sicuro il passaggio del turno. Viste le remontade precedenti dei catalani, però, meglio non lanciarci in titoloni affrettati.

Limitiamoci a dire dunque che la squadra di Allegri ha dominato nel primo tempo, trovando il gol per ben due volte con un Dybala formato fenomeno, per poi replicare nella ripresa con un colpo di testa perfetto di Chiellini. Per assicurarsi l'accesso alle semifinali servirà quindi difendere il risultato al Camp Nou, impresa risultata difficile per tanti. La solidità di questa Juventus, però, può far ben sperare i propri tifosi.

Dybala festeggia il 2-0Getty Images
Tutta la gioia di Dybala per il 2-0

La cronaca di Juventus vs Barcellona

La pressione della Juventus è altissima sin dalle prime battute del match, mentre il Barcellona insiste con il possesso palla rischiando molto in uscita. Al terzo minuto Higuain colpisce di testa provando a sfruttare l'assist da calcio di punizione di Pjanic, ma Ter Stegen è attento e para in due tempi. L'occasione giusta per i bianconeri arriva già al settimo minuto: Cuadrado dalla destra serve centralmente Dybala che, lasciato libero di agire dalla difesa blaugrana, si gira e con il sinistro trova l'angolino: 1-0, lo Juventus Stadium è una bolgia.

La risposta del Barça arriva al 20', con un lancio geniale di Messi per Iniesta che, tutto solo davanti a Buffon, viene però fermato da un intervento miracoloso del portiere della nazionale. Non finisce mai di stupire, l'eterno Gigi. Questa Juve però ha un cinismo letale e dall'altra parte trova il 2-0 ancora con Paulo Dybala. Servito da un bel passaggio di Mandzukic dalla sinistra, l'ex Palermo con una velocità di esecuzione paurosa controlla e tira rendendo inutile il tentativo di intervento di Ter Stegen. I fantasmi di Parigi cominciano ad aleggiare sulla squadra di Luis Enrique, incapace di reagire al pressing forsennato della Juve e il linguaggio del copro è molto simile a quello visto a Malaga tre giorni fa. Il tentativo di reazione degli ospiti è affidato ad un colpo di testa di Suarez, deviato da Chiellini in calcio d'angolo. 

La delusione di MessiGetty Images
Il linguaggio del corpo di Messi spiega la serata del Barcellona

La ripresa

Luis Enrique prova a cambiare qualcosa, togliendo un inadeguato Mathieu (sostituito dopo i primi 45' come a Malaga) per l'ex Valencia André Gomes. La prima occasione della ripresa è sul destro di Messi, terminato a lato non di molto. Il Barcellona, comunque, sembra essere più determinato rispetto alla prima frazione (non ci voleva molto, a dir la verità...) e si fa vedere con maggior continuità dalle parti di Buffon. La difesa dei catalani però continua a fare acqua e al 54' rischia tantissimo lasciando Higuain tutto solo davanti a Ter Stegen, che è bravo e respinge.

Il 3-0 della Juventus però è solo rinviato. Su calcio d'angolo battuto da Pjanic sbuca Chiellini con un colpo di testa precisissimo che, dopo aver baciato il palo, si spegne in rete. A questo punto l'atteggiamento dei blaugrana è quello di una squadra disunita e in completa confusione. A dare un lampo di luce ai suoi ci pensa Messi, bravissimo a trovare il taglio di Suarez fermato però ancora una volta da un superlativo intervento di Buffon.

Nel finale tutti gli uomini di Luis Enrique si spingono in avanti alla ricerca di un gol che potrebbe in qualche modo riaprire il discorso qualificazione, ma la difesa juventina è come al solito solidissima. Appuntamento dunque al Camp Nou fissato per mercoledì 19 aprile: sarà ancora remontada o la Juve reggerà? Stay tuned.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.