Argentina, esonerato Bauza: ora il blitz per Simeone o Sampaoli

Dopo appena otto mesi, il Paton saluta la panchina della Nazionale albiceleste. Ora i vertici dell'AFA tenteranno il colpo Simeone, ma il candidato forte è Sampaoli.

1k condivisioni 0 commenti

di

Share

Era nell'aria, ora è arrivata anche la comunicazione alle orecchie del diretto interessato. Edgardo Bauza non sarà più il commissario tecnico dell'Argentina, che ora sogna uno tra Diego Pablo Simeone e Jorge Sampaoli. La decisione di sollevare dall'incarico il "Paton" è stata già resa nota da Claudio Tapia, presidente dell'AFA: il numero uno della Federcalcio albiceleste ha dichiarato di aver "raggiunto un accordo sulla parola" con l'allenatore classe 1958, a cui è stato già comunicato che "non sarà più il ct della Seleccion".

Alle 19.30 locali, i vertici dell'Argentina renderanno noti tutti i dettagli ufficiali in una conferenza stampa molto attesa. Bauza saluta così dopo appena otto mesi in sella all'Albiceleste e con un bottino piuttosto magro: appena tre vittorie su otto impegni ufficiali e un quinto posto nel girone di qualificazione sudamericano che lascia in bilico il pass per i Mondiali di Russia 2018.

Ora l'AFA partirà in una vera e propria missione in Spagna per tentare di portare a casa il colpaccio: il desiderio più grande si chiama Simeone, anche se la pista numero uno al momento porta dritta verso Sampaoli. Una rosa di due nomi altisonanti, insomma, per rilanciare le ambizioni di un'Argentina che balbetta tra gioco poco entusiasmante, polemiche per le convocazioni effettuate da Bauza e big che steccano negli appuntamenti fondamentali.

L'Argentina e il dopo Bauza, tra il sogno Simeone e Sampaoli

L'ormai ex ct della Seleccion paga l'onda lunga del ko in casa della Bolivia: il 2-0 subito a La Paz lo scorso 28 marzo ha lasciato strascichi irrimediabili per la permanenza dell'ex allenatore di San Lorenzo e San Paolo. Una gestione tutt'altro che esaltante, non solo per i risultati sul campo ma anche per le scelte in termini di convocazione: su tutte, la duratura esclusione di Mauro Icardi, spesso accantonato in favore di nomi dal curriculum decisamente meno prestigioso.

L'Argentina sogna Simeone come erede di Bauza
Simeone è il sogno dell'Argentina per il dopo Bauza

La Federcalcio argentina dovrà ora trovare l'accordo formale per la rescissione, soprattutto sull'indennizzo di 1,3 milioni di dollari che il tecnico di Granadero Baigorria dovrebbe ottenere per il benservito anticipato. Poi partirà anche la missione in terra spagnola. Il "pretesto" formale è l'appoggio al ricorso di Leo Messi contro le quattro giornate di squalifica che la FIFA ha inflitto al capitano albiceleste. Ma è chiaro che le mire di Tapia e dei boss dell'AFA siano rivolte al successore di Bauza.

Sampaoli candidato numero uno alla panchina albiceleste
Il candidato forte è al momento Jorge Sampaoli

Un tentativo, che al momento appare disperato, sarà compiuto per convincere Diego Pablo Simeone: il Cholo non ha mai nascosto il suo desiderio di guidare un giorno la Nazionale del suo Paese, ma al momento i suoi piani continuano a essere "a forma" di club. Ecco allora che il candidato forte risponde al nome di Jorge Sampaoli: l'ex ct del Cile, che nel 2015 ha vinto la Copa America superando in finale proprio la "sua" Argentina, potrebbe liberarsi con un anno di anticipo dal Siviglia dietro pagamento di una penale di 1,5 milioni di euro. In ogni caso, ogni trattativa passerà da un confronto faccia a faccia con i dirigenti della società andalusa, che su Sampaoli hanno gettato le basi per l'era post Emery.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.