Scarpa d'Oro 2017, la Serie A vola: avanzano Belotti, Dzeko e Higuain

Come gode la Serie A, la Scarpa d'Oro è roba italiana: il canto del Gallo Belotti arriva fino a Messi - sempre primo al comando. Bene anche Higuain e Dzeko.

Belotti, Torino

1k condivisioni 0 commenti

di

Share

Questa è l'Italia del gol. I grandi attaccanti sono tornati. Profili importanti, centravanti veri. Italiani e non. Ah, noi ne abbiamo uno in particolare: il Gallo. Belotti fa paura. Segna sempre e regala emozioni uniche, indipendentemente dalla fede calcistica. Poi ci sono due pezzi enormi: Dzeko e Higuain. Gente più esperta, certo: ma altrettanto determinata e incisiva. Tipo? Messi. Eccola lì la Pulce, stranamente a secco in Liga. In attesa della super sfida contro la Juventus. Per la Scarpa d'Oro, però, è tutta un'altra storia.

Up and down. La borsa della Uefa sale e scende, il Gallo Belotti canta. La macchina del toto gol impazza. Via con i numeri di questo super sabato. Su Fox Sports abbiamo vissuto un sacco di emozioni: tra il derby di Madrid e il Klassiker di Germania. Risultati? Tanta roba e molte sorprese. E allora scopriamo assieme cosa è cambiato nella classifica della Scarpa d'Oro.

Robert Lewandowski scavalca Aubameyang al terzo posto grazie alla doppietta nel successo per 4-1 del Bayern Monaco contro il Borussia Dortmund, match in cui l'attaccante gabonese è rimasto a secco. Adesso arriva la Serie A: perché a soli due punti dal podio ci sono i capocannonieri del nostro campionato, Dzeko e Belotti. Cosa hanno combinato? Sono stati entrambi autori di un gol nell'ultimo turno del campionato italiano. Agganciato quindi Luis Suarez, nervoso nell'ultima sfida contro il Malaga e agganciato così al quinto posto.

Belotti, Dzeko e Higuain: la Serie A sta arrivando

Belotti, Torino
Belotti, in gol contro il Cagliari

L'Italia gode. Le difese della Serie A un po' meno. Bellissimo pensare a chi sarà il capocannoniere del nostro campionato. Certo, la Nazionale tifa per Belotti: il suo, quest'anno, è stato un exploit meraviglioso. E sbilanciarsi, oggi, non è un problema: arriverà ad almeno 30 gol.

Poi c'è il Pipita. Higuain sta dando sempre più senso ai milioni spesi dalla Juventus in estate. Chissà domani, però: alla fine i bianconeri lo hanno preso per incidere nelle sfide di Champions League. Una competizione che non non può più giocare il Psg di Cavani, quest'ultimo ancorato al decimo posto nella classifica della Scarpa d'Oro (doppietta contro il Guingamp nel weekend).

E davanti? Sì, se la comanda ancora lui: Leo. Messi rimane in vetta alla classifica della Scarpa d'Oro 2016/17 malgrado la brutta performance nel weekend del suo Barcellona: sconfitto sabato per 2-0 dal Malaga, e quindi agganciato dalla rivelazione Bas Dost dello Sporting Lisbona in prima posizione.

La Classifica Scarpa d'Oro ESM 2016/17

  1. 54,0: Lionel Messi (Barcellona, ESP – 27 gol x 2,0)
  2. 54,0: Bas Dost (Sporting CP, POR – 27 gol x 2,0)
  3. 52,0: Robert Lewandowski (Bayern Monaco, GER – 26 gol x 2,0)
  4. 50,0: Pierre-Emerick Aubameyang (Borussia Dortmund, GER – 25 gol x 2,0)
  5. 48,0: Edin Džeko (Roma, ITA – 24 gol x 2,0)
  6. 48,0: Andrea Belotti (Torino, ITA – 24 gol x 2,0)
  7. 48,0: Luis Suárez (Barcellona, ESP – 24 gol x 2,0)
  8. 46,0: Anthony Modeste (Colonia, GER – 23 gol x 2,0)
  9. 46,0: Romelu Lukaku (Everton, ENG – 23 gol x 2,0)
  10. 43,5: Edinson Cavani (Paris Saint-Germain, FRA – 29 gol x 1,5)
  11. 42,0: Gonzalo Higuaín (Juventus, ITA – 21 gol x 2,0)
  12. 40,0: Mauro Icardi (Inter, ITA – 20 gol x 2,0)
  13. 40,0: Dries Mertens (Napoli, ITA – 20 gol x 2,0)
  14. 38,0: Harry Kane (Tottenham, ENG – 19 gol x 2,0)
  15. 38,0: Cristiano Ronaldo (Real Madrid, ESP – 19 gol x 2,0)

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.