Liga, Boateng è sempre più il Prince di Las Palmas: tra amore e gol

L'amore, la caduta e la rinascita 'canaria': Las Palmas è sempre più la terra di conquista di Boateng. Ora sono 9 gol in 27 partite, eguagliato il record col Milan.

634 condivisioni 0 commenti

di

Share

Lunga vita al Prince. Ops, al re. Perché adesso, Kevin-Prince Boateng, è sempre più il nuovo capopopolo di Las Palmas. Di nuovo incoronato per aver distribuito al suo popolo 9 preziosi doni. Il gol di ieri contro il Betis fa rima con record eguagliato. È il nono in 25 partite di Liga, per intenderci: nel 2011/12 - durante la sua miglior stagione col Milan - ne realizzò nove in 27 gare.

'Toda beleza'. Alle Canarie è così: se non sei tecnico, se non sei un esteta, ti vedono male. Voce del verbo... divertire. E ieri il Las Plamas ci è riuscito eccome: soprattutto grazie a Boateng. Un Prince che con le sue qualità ha cambiato la partita. Prima con l'assist per l'1-0, poi con la rete del raddoppio spezza gambe per il Betis Siviglia.

Vi ricordate la Boa mania? Ecco, è scoppiata di nuovo. Nel segno della sua corona, un simbolo oltre il semplice tatto fissato sul collo: di più. Un concetto di vita. Tra ambizione, bellezza, vizi e virtù. E oggi Boateng, finalmente, si sente di nuovo a casa. Vive. 

Boateng, da Prince a Re: di Las Palmas

Lo stile 'canario' rispecchia i principi di Boateng. Un principe che a 30 anni ha trovato nella Liga la terra di conquista perfetta. In tutti i modi e in tutti i luoghi: da punta centrale o falso nueve, proprio come ieri sera. Ok, il segreto di questo Kevin così incisivo?

Qui sto da Dio. Vivo in modo semplice. Al mattino mi alzo sereno e vado agli allenamenti in maglietta e pantaloncini.

Questione di... clima. 'Toda joya', per il Boa. Uno sempre dentro l'occhio del ciclone. 'Tanto sexo es la causa del bajo rendimiento de Boateng con su equipo'. Traduzione? Dai, si capisce. Roba da gossip però. Una costante nella vita del Prince:

Sono caduto e mi sono rialzato. Buttai via un sacco di soldi, tra locali notturni, macchine e vestiti.

Football, fußball e fútbol. Calcio in tutte le lingue del mondo. Dalla Germania all'Inghilterra. Esplosione e poi crollo, colpa di Martin Jol che, dopo un mese al Tottenham, gli disse: "Kevin, qui per te non c'è spazio". E poi la rinascita al Milan. Tra pallone e amore. 

Amerò sempre l'Italia, è diventata la mia seconda casa. Ma qui a Las Palmas si vive in modo tranquillo. In Liga, a differenza degli altri campionati, le squadre piccole vogliono giocare a calcio e non buttano mai via la palla, fanno il tiki taka. E soprattutto si trova più spazio e si segna di più.

Già, 9 in 27 partite. Tutto pronto per il prossimo record. Sì, lunga vita al Prince di Las Palmas. Ops, al Re.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.