China Station: bene Hulk, Lavezzi e Cannavaro, ma in testa c'è Zahavi

Lo Shanghai SIPG di Hulk batte lo Shandong di Pellè, Lavezzi trascina l'Hebei con due assist, il Tianjin vince ancora: tutti all'inseguimento del Guangzhou R&F.

Ezequiel Lavezzi, attaccante dell'Hebei

180 condivisioni 0 commenti

di

Share

Con la 4° giornata della Chinese Super League ormai passata agli archivi, è tempo di riavvolgere il nastro e analizzare tutto quello che è accaduto nell'ultimo week-end. Bentornati su China Station, la rubrica di Fox Sports dedicata al calcio cinese e alle sue stelle.

Stelle che oggi si inginocchiano davanti al Guangzhou R&F di Dragan Stojkovic, sorprendentemente primo in classifica con 10 punti, uno in più di Shanghai SIPG e Shandong. Quelli che fino a poco tempo fa erano etichettati come i 'cugini sfigati' del Guangzhou Evergrande stanno fin qui conducendo un campionato sopra le aspettative, trascinati dall'israeliano Eran Zahavi. L'ex Palermo, trasformato da trequartista a finto nove, ha realizzato 13 reti con la maglia dell'R&F, due nelle quattro partite giocate quest'anno.

ZahaviCopyright Fox Sports
Eran Zahavi, attaccante del Guangzhou R&F

Nonostante l'ottimo inizio di stagione degli azzurri, sabato è arrivato il primo rimpianto, in occasione del derby di Canton. In vantaggio fino al 90' grazie a Zahavi e Renatinho, gli uomini di Stojkovic hanno subìto la rete del definitivo 2-2 all'ultimo minuto. Malgrado il punteggio, al Thiane Stadium il Guangzhou R&F ha dimostrato di poter giocare a viso aperto anche contro i campioni di Cina, meritando una vittoria che alla fine non è arrivata. L'Evergrande, invece, ha dato prova di non avere il killer instinct delle passate stagioni, facendosi rimontare l'iniziale gol di Alan ed evitando la prima sconfitta casalinga in campionato dopo 32 partite solo grazie a un colpo di testa di Gao Lin, l'uomo simbolo dei primi successi nazionali e non delle Tigri.

Hulk batte Pellè, finalmente Lavezzi

L'altro big match del turno si è concluso con il successo dello Shanghai SIPG sullo Shandong Luneng per 2-1. La sfida di Hulk e Oscar contro Pellè e Papiss Cissé è terminata con la vittoria dei brasiliani, finalmente d'amore e d'accordo all'interno del terreno di gioco. Non che i due avessero litigato, faceva scalpore però la mancanza d'intesa delle prime gare. Un'intesa che gli attaccanti dello Shandong hanno a meraviglia, ma che non è bastata per tornare a casa con qualche punto in più, nonostante la rete di Cissé. La partita è stata decisa dal giovane Wei Shihao, entrato al posto di Hulk nella ripresa: il brasiliano aveva portato in vantaggio i suoi al 9', poi si è dovuto arrendere per colpa di un infortunio alla caviglia, la cui entità è ancora sconosciuta.

Shanghai SIPGCopyright GettyImages
Esultanza dello Shanghai SIPG.

L'altra squadra di Shanghai, lo Shenhua, è stata invece superata 4-2 dall'Hebei Fortune di Manuel Pellegrini. Migliore in campo quell'Ezequiel Lavezzi finora sempre deludente e quindi criticatissimo nel corso della sua esperienza cinese. 'El Pocho' si è parzialmente riscattato con due assist, vincendo la sfida personale contro il connazionale Carlos Tevez, che è riuscito ad entrare solo nell'azione del gol di Gio Moreno, lasciando al compagno Cao Yunding la responsabilità di servire l'ex Inter Guarin al momento del provvisorio 0-1.

Vince Cannavaro, crisi Jiangsu

Secondo successo consecutivo per il Tianjin Quanjian di Fabio Cannavaro, adesso al quinto posto in classifica assieme a Guangzhou e Beijin Guoan, a -1 dall'Hebei. Contro lo Yanbian Fude, all'ex assistente di Marcello Lippi è bastata la rete di Ke Sun, con Pato che ha realizzato l'assist decisivo. Bene anche Witsel, con l'89% di passaggi riusciti. Male invece il Jiangsu: la squadra del gruppo Suning ha perso 2-1 in casa con il Chongqing Lifan, nonostante la presenza in campo di Ramires (un assist per il brasiliano). Il terzo ko nelle quattro partite disputate relega la formazione presieduta da Zhang Jindong all'ultimo posto, insieme a Yanbian e Changchun.

CannavaroCopyright GettyImages
Fabio Cannavaro, allenatore del Tianjin Quanjian.

Chinese Super League, risultati della 4° giornata

Seconda vittoria in campionato per il Beijing Guoan, che venerdì ha battuto in casa l'Henan Jianye: la vera notizia è che per la prima volta quest'anno non ha segnato Burak Yilmaz, il turco ha infatti lasciato l'onore delle cronache a Zhang Chiming. È finita a reti bianche Guizhou-Tianjin Teda, 1-1 invece tra Changchun e Liaoning.

Tra i marcatori, Gio Moreno e Papiss Cissé raggiungono in vetta alla classifica Elkeson e Yilmaz, a quota 4 gol realizzati. Dietro di loro, Hulk a 3 e un folto gruppo formato da Zahavi, Renatinho, Alan, Paulinho, Aloisio, Chamanga, Wu Lei e Yang Yu, con 2 reti.

Per oggi è tutto, China Station torna la prossima settimana con due appuntamenti: uno per le partite di Guangzhou Evergrande, Shanghai SPIG e Jiangsu nella Champions League asiatica e l'altro dedicato alla 5° giornata della Chinese Super League, in programma dal 14 al 16 aprile.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.