Liga, l'Espanyol non molla il sogno Europa: 1-0 all'Alaves

Il 10° gol in Liga di Pablo Piatti regala i tre punti ai catalani: una vittoria che permette alla formazione di Quique Sanchez Flores di rimanere nella scia europea.

77 condivisioni 0 commenti

di

Share

Una vittoria per rimanere agganciati al treno europeo, ma anche per acquietare i malumori dei tifosi. L'Espanyol supera 1-0 l'Alaves, grazie alla decima rete in Liga di Pablo Piatti. Tre punti che tengono a bada i baschi, a soli tre punti di distanza prima del match del Cornellà-El Prat. E sempre tre sono i punti che dividono i catalani dal settimo posto della Real Sociedad (di scena lunedì contro lo Sporting Gijon).

Nel caso in cui lo stesso Alaves dovesse perdere la finale di Copa del Rey contro il Barcellona, la settima piazza garantirebbe un posto ai preliminari d'Europa League. Un obiettivo che i sostenitori dell'Espanyol chiedono a gran voce a Quique Sanchez Flores, criticato per non essere riuscito a imprimere una svolta decisiva alla stagione del Magico.

In ogni caso, l'Espanyol non vinceva quattro gare casalinghe dal febbraio 2013: ci riesce contro l'Alaves, che in Primera Division non è ancora mai riuscito ad avere la meglio dei Periquitos. E così, mentre i catalani salgono a quota 46 punti (uno in meno dell'Eibar), i bianco-blu di Mauricio Pellegrini perdono per la terza volta di fila e rimangono fermi a 40 punti: per loro il sogno europeo resta più che mai ancorato all'impresa titanica in coppa contro Messi e compagni.

Più Espanyol che Alaves, ma neanche troppo...

Occasioni con il contagocce, quasi tutte per merito dei pericos. Un Jurado con ambizioni di trascinatore, ma senza il necessario supporto dei compagni. Il primo tempo del Cornellà-El Prat regala poche emozioni, lo 0-0 al termine dei primi 45 minuti ne è la conseguenza naturale. Di sicuro gli ospiti si danno poco da fare per impensierire la porta di Diego Lopez, se non fosse per la conclusione fuori misura di Camarasa nel finale.

L'unica nota di merito dei baschi rimane allora quella di aver mantenuto ancora una volta la porta inviolata nel primo quarto d'ora (0 gol subiti in campionato, un record). I blanquiblaus, come detto, qualcosa di buono lo creano: due tiri di Caicedo e di Jurado, ma soprattutto il colpo di testa di poco alto di Piatti.

Ci pensa Piatti

Non serve la mira, all'attaccante argentino, per sbloccare il match al 55': sulla fortuita sponda di schiena di David Lopez, l'ex Valencia non deve far altro che fiondarsi sul pallone e battere Pacheco. È la decima rete in campionato per il classe '89, una sola in meno del capocannoniere perico Gerard Moreno. 

Il neo entrato Leo Baptistao prova poi a portare sul doppio vantaggio il risultato per i padroni di casa, ma senza fortuna. Ancora meno ne incontra l'Alaves, incapace di rimettere in carreggiata un incontro che la lascia ancorata a metà classifica. Per loro l'Europa ha una sola, impervia strada: la finale di Coppa del Re contro il Barcellona. L'Espanyol continua invece la corsa in campionato, a suon di vittorie casalinghe.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.