Inter, Vieri si racconta: "Ronaldo e io eravamo la coppia dei sogni"

L'ex attaccante nerazzurro rimpiange di essere riuscito a giocare poco col Fenomeno: "Troppi infortuni, però eravamo la perfetta coppia dei sogni".

Vieri e Ronaldo

1k condivisioni 0 commenti

di

Share

Tra il 1999 e il 2002 l'Inter disponeva di quella che potenzialmente era la miglior coppia di attaccanti d'Europa, formata da Ronaldo e da Christian Vieri. Potenzialmente, appunto. Il problem furono gli infortuni, soprattutto quelli del Fenomeno che permisero raramente di vedere i due giocare insieme.

Il brasiliano, che era in nerazzurro dal 1997, nei primi due anni aveva segnato 49 gol in 66 partite conquistando il cuore dei tifosi, pronti a sognare grandi traguardi con l'arrivo di Bobo nell'estate del 1999. Ma la sfortuna era in agguato: a novembre il Fenomeno subì una lesione al tendine rotuleo del ginocchio destro, rientrò sei mesi dopo, ma con esiti disastrosi.

Il tendine si ruppe completamente e Ronaldo fu costretto a un calvario di operazioni e riabilitazioni che gli costarono uno stop di un anno e mezzo. Tornò a fine 2001, ma il suo utilizzo fu giocoforza limitato dalla paura di un'altra ricaduta. Intanto Vieri tirava la carretta nell'Inter di Cuper, che finì per dissolversi il famoso 5 maggio 2002.

Inter: Vieri e Ronaldo, coppia da sogno

Vieri è tornato a parlare a Sky Sport di quell'Inter e di quel compagno col quale avrebbe voluto giocare di più:

Se il 5 maggio avessimo vinto quello scudetto, sarebbe cambiato tutto. E invece Ronaldo è andato via. Mi dispiace perché non abbiamo mai giocato 20-30 partite insieme. Ci facevamo male una volta lui, una volta io. Però eravamo la coppia dei sogni, perfetti.

Vieri e Ronaldo insieme
Vieri e Ronaldo, la coppia dei sogni

Tanto perfetti che Bobo rivela di aver fatto di tutto per convincere Massimo Moratti a non cedere Ronaldo al Real Madrid, smobilitando la coppia dei sogni, in quel lungo tira e molla dell'estate 2002:

Gli dicevo: 'Non cederlo. Ha vinto il Mondiale e lo cedi ora? Lo stiamo aspettando e lo cedi ora?' Comunque, quello che eravamo io e Ronaldo all'Inter rimane e rimarrà per sempre: i due più forti che l'Inter abbia mai avuto!

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.