Guangzhou Evergrande-Guangzhou R&F 2-2: Scolari ringrazia Gao Lin

Alan sblocca il derby, poi il Guangzhou R&F rimonta con Zahavi e Renatinho. Non basta per battere l'Evergrande, che agguanta il pareggio nel finale con Gao Lin.

162 condivisioni 0 commenti

di

Share

Finisce in parità un bellissimo derby di Canton, ricco di emozioni fino al triplice fischio. Al Thiane Stadium è 2-2, ma a ridere è il Guangzhou Evergrande che raggiunge il pareggio al 91' e continua la striscia di partite utili tra le mura amiche, giunta a quota 33 (18 vittorie e 15 pareggi).

Il racconto di Guangzhou Evergrande v Guangzhou R&F

Scolari torna in panchina dopo il turno di squalifica: l'ex ct brasiliano schiera Alan, Goulart e Paulinho, tutti a tre a segno contro l'R&F l'anno scorso. Stojkovic si affida invece a Eran Zahavi, che ha deciso con un gol l'ultimo derby disputato dalle due squadre.

Partita divertente fin dai primi minuti: al 6' Paulinho impegna Yuelei, all'8' Renatinho fa lo stesso con Cheng. Trenta secondi più tardi, arriva il vantaggio dell'Evergrande con Alan, che sfrutta un errore di posizione della coppia Jihong-Theng e segna la sua seconda rete in campionato, la prima subita dall'R&F in questa stagione.

Gli ospiti rispondono al 13' con Zhizhao (parata di Cheng), ma l'occasione più grande capita sui piedi di Goulart, la cui conclusione viene respinta sulla linea di porta da Zhipeng. Nei minuti seguenti, il canovaccio della partita rimane lo stesso: l'Evergrande si chiude in difesa e prova a far male in contropiede, l'R&F gioca bene ma non riesce a creare azioni importanti. Fino al 40', quando l'arbitro Wang Di concede un calcio di rigore agli azzurri per un fallo di mano di Hyung-Il: dal dischetto va Zahavi, che non sbaglia e segna il tredicesimo gol in carriera in Super League, festeggiando il recente rinnovo di contratto che lo porterà a guadagnare 6 milioni all'anno.

Ancora occasioni nei minuti di recupero: Xuepeng sfiora l'autogol con un colpo di testa; subito dopo Alan, solo davanti al portiere, calcia addosso a Yuelei.

ZahaviCopyright BlogCalcioCina.altervista.org
Eran Zahavi, attaccante del Guangzhou R&F con un passato nel Palermo.

Secondo tempo

La ripresa si apre con un calcio piazzato di Zahavi, bloccato da Cheng. Ancora Guangzhou R&F: ci prova Renatinho, sempre su punizione, ma il portiere di casa respinge coi pugni. Il terzo tentativo è quello buono: di nuovo Renatinho (63'), di nuovo da fermo, stavolta Cheng non può fare niente e il brasiliano festeggia il secondo gol in campionato.

Sotto di una rete, l'Evergrande si fa pericoloso con Hanchao, poi rischia sulle conclusioni di Zahavi e Lin. Ma quando sembra che la striscia di imbattibilità casalinga delle Tigri stia per finire dopo due anni e mezzo, al 91' Gao Lin sbuca tra i difensori ospiti e firma la rete numero 89 con la maglia del Guangzhou (primo posto nella classifica all-time).

Gao LinCopyright GettyImages
Gao Lin, autentica leggenda del Guangzhou Evergrande.

Una vera beffa per gli uomini di Stojkovic, a un passo dall'espugnare il Thiane Stadium (l'ultimo che è riuscito a vincere a Canton è stato il Beijing Guoan, il 26 ottobre del 2014). L'R&F vola comunque al primo posto solitario in classifica, a +1 da Shanghai SIPG e Shandong Luneng.

Le gare della 4° giornata della Chinese Super League

È terminato a reti bianche l'anticipo delle 9.30 (ore italiane) tra Guizhou e Tianjin Teda. Vittoria dell'Hebei di Lavezzi nell'altra gara del sabato: 4-2 allo Shanghai Shenhua di Tevez. Domani Changchun Yatai-Liaoning e Tianjin Quanjian-Yanbian Fude.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.